lunedì 31 gennaio 2011

Tra un sorso di whisky e uno di champagne, ecco La versione di Barney



Non so se siate fan del libro di Mordecai Richler. In tal caso, sapete meglio di me che nessuna trasposizione cinematografica potrà mai rendere giustizia alle mille sfaccettature di un personaggio cinico, irriverente, impulsivo, sfrontato, politically uncorrect e al tempo stesso codardo, conformista, mediocre, nostalgico e a suo modo romantico come Barney Panofsky.

Questo tentativo del regista Richard J. Lewis, tuttavia, è sicuramente apprezzabile: un film vivace, divertente e in gran parte incentrato sulla storia d'amore con Miriam, terza moglie e unica veramente amata da Barney, che ha il volto e la grazia di Rosamund Pike. Paul Giamatti, eterno "non protagonista" del cinema hollywoodiano, qui si prende la sua rivincita di brutto ma bravo, dominando la scena con naturalezza e aderenza al personaggio.


Eppure questo Barney ha perso per strada un po' del suo mordente, del suo umorismo caustico, dell'autoironia ebraica che invece viene incarnata dal sempre meraviglioso Dustin Hoffman, Izy Panofksy, padre di Barney ed ex poliziotto in pensione con il debole per le belle ragazze.

Banalizzati anche il rapporto di Barney con gli amici, la cricca di artisti bohemien: nel libro il protagonista si circonda di queste persone perché vorrebbe essere come loro, senza riuscirci. La sua avventura imprenditoriale, il suo successo, sono conseguenza della sua inettitudine in campo artistico. Il vero Panofsky subisce il fascino di gente come Boogie (Scott Speedman) e Clara, ne è attratto e al tempo stesso deve distanziarsene. Nel film è quasi soddisfatto delle sue trash Totally Unecessary Productions, continuamente derise nella versione letteraria.

In ogni caso, andate a vederlo: è un film carino estremamente godibile per i digiuni della storia, forse un po' meno soddisfacente per chi ha amato il libro cult. Non vi propongo un piatto, perché in questo film più che mangiare, si beve. Un po' di champagne e vino, ma soprattutto whisky. Liscio!

Ma non posso rinunciare a darvi una ricetta, quindi ho pensato che possa servirvi sapere come fare la crema al whisky, di cui parlavo proprio ieri a pranzo con delle amiche.


Whisky Irish Cream (tipo Baileys)


Ingredienti
240 ml di panna
300 gr di latte condensato
400 ml di Whisky irlandese
1 cucchiaino di caffè solubile
2 cucchiani di sciroppo di cioccolato
1 cucchiano di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di estratto di mandorla

Frullate insieme la panna, il latte condensato, il whisky, il caffè e gli aromi a intensità alta per circa 20-30 secondi. Versate in un contenitore chiuso ermeticamente e lasciate raffreddare per qualche ora. Shakerate bene prima di servire!

30 commenti:

  1. La ricetta della crema al Whisky la copio molto volentieri.
    Come vorrei rilassarmi con un bel filmetto come questo. MI piace la trama.
    BAci

    RispondiElimina
  2. Grazie della ricetta Passiflora, una favola!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Dovrei provare a replicare questa crema di Whisky... :P Sembra proprio buona!

    RispondiElimina
  4. Sono stata due settimane fa ad un cinema che lo dava in lingua originale... credo che nel doppiaggio si perda un po' della caratterizzazione del personaggio! La quantità di alcool bevuto è davvero incredibile! A me il film è piaciuto, meno entusiaste le mie amiche che avevano letto il libro!
    baci

    RispondiElimina
  5. Il film non l'ho ancora visto. L'attore lo trovo molto bravo, l'ho apprezzato in diversi film.
    La tua crema è ottima per un dopo cena. Bye

    RispondiElimina
  6. Cavolo, ma questa è proprio da copiare.....sei geniale, ciao Gianni

    RispondiElimina
  7. Il film mi incuriosisce molto! Ottima la crema al whisky...io ce l'ho nel sangue dato che mia madre quando era incinta aveva sempre e solo questa voglia...ecco perchè sono venuta fuori così!!! Sbaglio o il protagonosta somiglia un po' ad un certo "Giacomo"?

    RispondiElimina
  8. @ strawberry blonde: Giamatti è bruttissimo quindi spero proprio che non gli somigli!

    RispondiElimina
  9. Io non uso alcolici, ma mi leggo molto volentieri il post perchè non ho visto il film. Un abbraccio, buona giornata.

    RispondiElimina
  10. Ciao, ero indecisa tra questo film e "Gli angeli del male" e poi sono appunto andata a vedere il secondo proprio perchè avevo letto un paio di libri sull'argomento....ma la tua recensione mi ha incuriosito e non poco, quindi devo prima cercare il libro (corro in libreria) e poi mi catapulto al cinema come da tuo consiglio...magari nel frattempo mi preparo una crema al whisky...ciao ciao e grazie di tutte queste news cinematografe!!

    RispondiElimina
  11. mi piacerebbe andare al cinema saranno 13 anni che non ci vado più da quando ho i bambini :-))) e questa crema al whisky è fantastica!!!!! baci Ely

    RispondiElimina
  12. Ancora una volta combinazione film+sorso perfetto. Devo provare questa crema di whisky, è cremosissima!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Passiflora!!!
    Sai che volevamo andare a vedere questo film sabato sera? solo che è uscito dalla programmazione da tutte le sale a noi vicine quindi alla fine abbiamo optato per "il discorso del re" che ho trovato semplicemente meraviglioso.

    Se passi sul mio blog c'è un piccolo pensiero per te :o)

    RispondiElimina
  14. ma che bel blog!! originalissimo!!! film e leccornie, fantastico!!

    RispondiElimina
  15. questa me la copio, ma la userò solo dopo gli antibiotici.
    promesso!

    RispondiElimina
  16. Io ho fatto il contrario: ho visto il film senza aver letto il libro e mi è piaciuto talmente tanto che il giorno dopo sono corsa alla Feltrinelli. Cmq Giamatti è esilarante, dolceamaro e malinconico. Lo adoro!

    Anche la crema di whisly non è niente male...

    RispondiElimina
  17. Come faccio a non copiare la ricetta della crema di whisky??? Che bella!!!!

    RispondiElimina
  18. wow che classe! e che bell'idea! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  19. Interessante recensione! E la ricetta di oggi? Adoro la crema al whisky!!! Ma per quanto tempo si mantiene?

    RispondiElimina
  20. ciao!! Passa per il mio blog...c'è una sorpresa per te!

    RispondiElimina
  21. Troppo interessante il tuo blog, passa da me c'è qualcosa per te !!!

    RispondiElimina
  22. Fantastica la crema al whisky, non so nulla di queste cose e mi fanno davvero comodo. Poi questa dev'essere buonissima. E per il film....ottima recensione, molto utile se dovrò scegliere il prossimo film. Un bacione

    RispondiElimina
  23. condivido che c'è meno ironia che nel libro, ma nel complesso mi sembra che tutti gli ingredienti del mondo di barney siano ben bilanciati, il risultato finale, armonico. e poi giamatti è bravissimo, vale tutto il film! e per me ha anche un certo sex appeal!!!
    fran

    RispondiElimina
  24. saii che il film non l'ho visto? ma il cocktail lo conosco moloto bene!!!!

    RispondiElimina
  25. Buongiorno cara... Scopro oggi il tuo blog e ne resto estasiata. E' straordinario il tuo connubio di due cose che adoro, che oserei quasi definire mie passioni: la cucina e il cinema :)
    Non ho visto la versione di Barney, urge necessario aggiornamento ;)
    Complimenti per il blog, continuerò a seguirti
    un abbraccio e buona giornata

    Giulia

    ps: ne approfitto per invitarti alla mia raccolta Madeleines mon amour

    RispondiElimina
  26. Peccato essere astemi in questi casi!!!!
    Mi aspetto che rimedi e quindi mi aspetto un cocktail analcolico a breve!!! :D
    Interessante il film!

    RispondiElimina
  27. Complimenti per il post,e poi la crema al wisky la adoro.Brava un bacio Fausta

    RispondiElimina
  28. Adoro la crema di whisky!
    Detto così sembro un'ubriacona, quando in realtà sono quasi astemia. Non con il Baileys però! Quello mi piace proprio tanto.
    Come mi piacciono le tue recensioni. :)

    RispondiElimina
  29. benvenuto a chi è passato di qui per la prima volta: grazie della visita e spero che tornerete!

    @Crysania, Fede e Angela, grazie del vostro pensiero!

    un abbraccio a tutte(i)!

    RispondiElimina
  30. Ho letto di sfuggita il post perchè temo di farmi suggestionare... adoro il libro, meno l'attore che interpreta Barney :(

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Torta di mele perfetta

Avete un dolce del cuore? Per me è in assoluto la torta di mele.  I dolci alle mele in generale sono i miei preferiti: che si tratti...