sabato 30 marzo 2019

Colazione all'americana per il Ponte delle spie


American Breakast Ponte delle spie
American breakfast: uova, salsiccia, bacon e pomodoro arrostito, da gustare con toast e caffè!

Una delle cose belle del weekend è poter fare colazione con calma e concedersi qualcosa di diverso... ad esempio un'American breakfast come quella che vediamo nel film di Spielberg Il Ponte delle spie, trasmesso in chiaro su Rai 3 giovedì 28 marzo. Nel film candidato agli Oscar nel 2016, Tom Hanks è un avvocato alle prese con un delicato caso internazionale che lo fa volare a Berlino in piena guerra fredda, per consolarsi ordina uova, bacon e salsicce!

Mark Rylance e Tom Hanks

Il Ponte delle spie: trama.
Siamo a New York, 1957. In un mondo diviso a metà dalla Guerra Fredda, James Donovan (Tom Hanks), ottimo avvocato assicurativo, viene scelto dalla CIA per rappresentare Rudolph Abel (Mark Rylance), pittore paesaggista e presunto agente segreto sovietico, arrestato qualche giorno prima in un appartamentino di Brooklyn tra i suoi dipinti a olio e tavolozze di colore. L’America è pronta a una condanna esemplare, ma Donovan crede nella sacralità dei diritti umani ed è deciso a dare al proprio assistito una difesa seria: mettendosi contro l’opinione pubblica e suscitando anche il biasimo della moglie, riesce tuttavia ad evitare ad Abel la sedia elettrica. La sua linea difensiva non risponde solo a un comandamento morale, ma gioca anche sul fatto che, come gli Stati Uniti si trovano tra le mani una spia sovietica ora, presto o tardi potrebbe accadere la situazione opposta, con un americano alla mercé di Mosca e avere una pedina da scambiare sarebbe davvero utile.



L’arte della diplomazia e del do ut des
La previsione non potrebbe rivelarsi più azzeccata: non passa molto tempo che un aereo spia americano precipita in territorio sovietico e il pilota alla guida viene catturato. Si apre così un caso diplomatico in cui ancora una volta la CIA chiederà l’aiuto di Donovan. Questi, senza possibilità di replica, si trova a partire per Berlino in totale segretezza, arrivando in una città devastata dai bombardamenti e nel bel mezzo della costruzione del muro, per negoziare uno scambio tra i due prigionieri. Lo zelo eccessivo di uno studente americano, in Germania per degli studi e ricerche universitarie, complicherà però la già complicata missione di Donovan, che dovrà cercare di risolvere questa crisi senza essere un esperto di diritto internazionale. Una “mission impossibile” in cui Donovan si tuffa senza mai perdere la speranza, affontandola da uomo “tutto d’un pezzo”, secondo la definizione che il pittore-spia Abel dà di lui.

American Breakfast  - Cooking Movies
Uova, bacon, salsiccia e pomodoro per una perfetta American Breakfast

Una colazione contro il grande freddo. 
Durante la sua missione a Berlino, Donovan, raffreddato e infreddolito dopo che alcuni ragazzi lo hanno derubato del suo cappotto, si rifugerà in un hotel alla ricerca di un po’ di tepore e di cibo e ordinerà una colazione americana, che tra l’altro non riuscirà a mangiare, richiamato all’ordine per un’emergenza. L’American breakfast comprende ovviamente caffè americano, uova fritte, salsiccia, bacon e pomodori in padella, accompagnati da toast. Basteranno dieci dieci minuti per prepararla e gustarla. Ecco come fare!

American breakfast per 4 persone

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 15 minuti

Ingredienti:
4 uova
320 grammi di salsiccia di suino
12 fette di bacon
2/3 pomodori ramati
sale, pepe, olio extra vergine di oliva q.b.

  1. In una padella antiaderente capiente, unta con un filo d’olio extra vergine di oliva, cuoci la salsiccia bucherellata e tagliata in 4 pezzi e le fettine di bacon ben distese (se non riesci a metterle tutte in una pentola, dividile su due tegami).
  2. Prosegui la cottura, avendo cura di rigirare il tutto di tanto in tanto, finché la salsiccia non sarà cotta e il bacon croccante.
  3. Sgocciola salsicce e bacon e disponile in un piatto su un po’ di carta assorbente. Coprile e tieni da parte mentre prepari le uova.
  4. Metti a tostare delle fette di pane, almeno due a testa.
  5. Taglia due pomodori a fette piuttosto spesse.
  6. Nella stessa padella dove hai cotto bacon e salsiccia, rompi le uova e aggiungi le fette di pomodoro.
  7. Lascia cuocere finché il bianco dell’uovo sarà rappreso e i pomodori leggermente ammorbiditi. Aggiungi sale e pepe.
  8. In ciascun piatto disponi un uovo fritto, tre fettine di bacon, un pezzo di salsiccia (intero o ulteriormente tagliato a pezzetti più piccoli) e due fette di pomodoro.
  9. Guarnisci con un po’ di prezzemolo fresco.
  10. Servi insieme al pane tostato e una tazza di caffè americano, nero o con aggiunta di latte. Buon appetito!


Curiosità su Il Ponte delle spie.
Il film candidato a sei premi Oscar tra cui Miglior Film Miglior attore non protagonista vinto poi proprio da Mark Rylance, si ispira a una vicenda realmente accaduta e racconta un’epoca attraverso un episodio della storia americana. Per farlo, Spielberg si affida a un impianto cinematografico molto classico, alla precisione nella ricostruzione di abiti, ambienti e oggetti, nonché all’intesa colonna sonora firmata da Thomas Newman e ad attori impeccabili. Manca forse un po' di calore, e ogni tanto fa capolino il buonismo tipico del regista, ma nel complesso si tratta di un film godibile, che scorre bene.
Una curiosità: alcune importanti scene ambientate a Berlino Ovest sono state girate a Wroclaw in Polonia, dove ci sono ancora edifici di stile tedesco (all’epoca la città faceva parte della Germania), mai ristrutturati dopo la guerra.

Joker: crostatine Smiley

Siete già stati al cinema a vedere Joker ? Probabilmente sì: è il film del momento e tutti ne parlano. Ha scalzato velocemente C'era...