domenica 16 gennaio 2011

La torta che visse due volte. Con ricotta e pere

Avete visto tutti Vertigo, meglio conosciuto come La donna che visse due volte? Si tratta di uno dei film più famosi di Alfred Hitchcock, un giallo cult dove la paura dell'altezza diventa la chiave narrativa di una truffa ben architettata. Protagonista James Stewart accanto a una splendida Kim Novak, che sfoggia due look diversi (per le sue diverse ..vite). Beh ieri io ho fatto vivere due volte una torta. Stavo preparando una crostata di ricotta e pere in vista di una cena a casa con degli amici e mi è avanzato il ripieno. E che fai, lo butti? Lo cucini da solo? Mmm. Ti inventi una mini cheesecake per riciclarlo? Meglio!
Ecco i risultati delle due "opere" e sotto trovate le ricette... sulla seconda sono andata un po' ad occhio, essendo come vi dicevo una ricetta di riciclo!
Adesso resta solo una domanda... chi se la mangia la seconda tortina, dato che io dovrei stare a dieta?

Crostata di pere alla ricotta

Mini Cheesecake di recupero


Crostata di pere e ricotta
Per la frolla
200 gr di farina
100 gr di burro
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
2 tuorli d'uovo

Per il ripieno
250 gr di ricotta
200 ml di panna da montare
100 gr di zucchero
3 pere (le mie erano grandi infatti sono avanzate, usatene 2 se grandi 3 se piccoline)
polvere di pistacchio

Preparare la pasta frolla amalgamando il burro con farina, zucchero, sale e i tuorli d'uovo, lavorare con le mani fino a ottenere un'impasto che crea una palla. Mettere la palla in frigo e lasciar riposare per un'oretta.
Nel frattempo lavorate la ricotta con la panna e lo zucchero. Io ho aggiunto 2-3 cucchiai di polvere di pistacchio che mi ha regalato una mia amica siciliana, in alternativa potete aggiungere della cannella. Tagliuzzate le pere a dadini e incorporatele nel composto.
Stendete 2 terzi della frolla in uno stampo tondo e poi versate il composto. Ultimate con le striscioline della restante pasta frolla a formare una griglia. Se volete spennellate la griglia con un tuorlo d'uovo, infornate a 180 gradi per circa un'ora. 

Mini cheesecake alle pere 
1 pacchetto di Oro Saiwa ai 5 cereali
1 cucchiaino di cannella
2 cucchiani di cacao
1 cucchiaio di zucchero di canna
100 gr di burro

Il ripieno era composto di un avanzo di pere e ricotta a cui ho aggiunto 1 panetto di Philadelphia.
Tritate i biscotti, aggiungete lo zucchero, il cacao, la cannella e lavorate con il burro fino a che avrete formatoe un impasto farinoso. Versatelo in una piccola pirofila imburrata come base (distribuitelo con l'aiuto di un cucchiaio) creando dei bordi rialzati. Versate il ripieno, livellatelo e spolverato con polvere di pistacchio.
Cuocete in forno sempre a 180 gradi per 45 minuti.
Buona torta!



25 commenti:

  1. carino questo post! :D

    Quando capita che avanza qualche crema/impasto/ripieno nascono nuovi piatti, a volte anche più buoni di quelli originali :)

    RispondiElimina
  2. si ricordo il film... da rivedere sono passati troppi anni... io faccio rivivere due volte le cose salate, usando gli avanzi di spezzatini o minestre per dei risotti... uff sono a dieta anche io e ieri ho regalato dei biscotti appena sfornati per non essere tentata a mangiarli

    RispondiElimina
  3. io non sono a dieta :) posso assaggiare???? che carini i tuoi post :)

    RispondiElimina
  4. Posso testimoniare che la crostata di pere alla ricotta era buonissima, l'ho assaggiata:)
    da fare e da rifare!

    RispondiElimina
  5. Grazie per la visita e complimeti per il blog! Buonissimo l'abbinamento ricotta pere,e geniale il riciclo. Ciao e buona serata.

    RispondiElimina
  6. La donna che visse due volte lo davano pochi giorni fa su un canale regionale di qui.
    Sentire Kim Novak parlare in catalano non ha prezzo, ma la doppia vita della torta alla ricotta è meglio!

    RispondiElimina
  7. Ciao Passiflora, prima di tutto grazie mille per la visita graditissima!
    Da oggi anch'io sono una tua sostenitrice ;-)
    Che bella l'idea di coniugare il cinema e la cucina, le forme d'arte van sempre d'accordo tra loro.
    Leggo che sei una giornalista, anch'io lo sono, più precisamente sono un critico musicale e mi occupo di musica classica e lirica.
    Dunque, a quanto pare abbiamo proprio tante cose in comune...
    E' davvero un piacere conoscerti e "seguirti" :)
    A presto
    Minu'

    RispondiElimina
  8. psss pssss, shhhh non lo dire a nessuno, ma lo sai che la ricotta non fa ingrassare???

    shhhhhssss

    RispondiElimina
  9. belli i film di Hitchcock, quando ero piccola mi facevano una gran paura ma non resistevo e li guardavo lo stesso... il mio preferito è "delitto perfetto".
    Per il dolce non ho dubbi sulla bonta dell'uno (l'ufficiale) e dell'altro (l'improvvisato).
    sto guardando Che tempo che fa in tv e c'è l'intervista a Zingaretti.. lo sai che io sono la donna delle richieste quindi... a quando un bel post su Montalbano?

    RispondiElimina
  10. ciao e piacere di conoscerti! Mi è piaciuto tantissimo il tuo blog! Adoro il cinema e la buona cucina così ho deciso di aggiungermi ai tuoi sostenitori...se ti va, ti aspetto da me così se ti va puoi seguire le mie ricette!
    baci e buona serata,
    Roby

    RispondiElimina
  11. @ Mezzaluna, hai ragione infatti oggi ho assaggiato la cheesecake e mi piace più della crostata!

    @ gabry grazie! Pronta per la conquista dei GAS??

    @ valentina, bravissima, io ho ceduto e ho magnato anche la tortina.. domani la porterò al lavoro per condividere con le colleghe.. almeno non rischio di finirla!

    @ Pasquy certo che puoi assaggiare :-) grazie!

    @ mariacristina e Cuoca precaria, grazie e benvenute!

    @ Minù, che bello! onorata di avere una critica musicale tra i miei sostenitori. Ci aggiorniamo presto sui reciproci blog

    @ Eleonora Eh già... la ricotta è proprio MAGRA... psss... non diciamo a nessuno che c'era un sacco burro dentro!

    @ Sdauramoderna... cerca bene, c'è già un vecchio post sul Commissario! :)

    RispondiElimina
  12. Ciao Roberta, benvenuta e grazie! Ora anche io ti seguo. Alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  13. La mì mamma direbbe che sei una massaia perfetta
    Io ti dico che hai avuto un tocco di genialità.
    Che brava a 'riciclare' l'avanzo, e a vedere la foto direi che ti è venuto na favola!
    Complimenti e chissà quante dritte mi darai ;-)

    RispondiElimina
  14. ciao cara! hai colpito nel segno! il mio punto debole ... crostata con ricotta, panna e frutta... un insieme fantastico, brava! un bacione ELY

    RispondiElimina
  15. Avrò visto quel film decine di volte! Non mi annoia mai, rimango sempre in attesa di come potrebbe finire, anche se lo so già!
    Comunque se vuoi ti mando il mio indirizzo per mandarmi il cheesecake. Per me la dieta è un optional e quel dolcino mi piace di sicuro.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Ciao!Il tuo blog è molto interessante!Anche io,fin da piccola,quando guardavo i film rimanevo affascinata dalle ricette!

    RispondiElimina
  17. doppia torta? sei geniale :-)
    comunque ti capisco, anch'io ogni tanto cucino, cucino e cucino dolci, anche solo per sperimentare, e poi sono costretta a ragalarli agli amici e ai miei o a portarne un po' al lavoro per non esagerare. però sono sempre tutti molto contenti ;-)

    RispondiElimina
  18. brava!! anche le polpette nascono da un sapiente mix degli avanzi!!

    RispondiElimina
  19. ma che bel blog! Sono contenta di averti scoperta...e di aver scoperto questa ricetta golosa...Complimenti,
    s

    RispondiElimina
  20. per lorenzo: ihihih ci sei cascatoooo...hai fatto un paragone:)))

    RispondiElimina
  21. Golosissime queste due torte, sia il riciclo che la splendida torta alle pere... bravissima!!!! Bacio!

    RispondiElimina
  22. Idea!!!!!! Ricominci la dieta tra qualche giorno!!!!!!!!!!
    Stupende torte!!!!!!!!!
    Un bacione!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  23. Ciao sono Sara,rispondendo ad un post di Tiziana sei finita nella mi posta.. quale occasione migliore per passare e curiosare?
    Io sono una frana in cucina ma chissà che se qualcuno me lo mette come un divertimento, mi decida pure io a fare qualcosa di diverso?
    Bel blog!!
    Ti seguo!
    Ciao

    RispondiElimina
  24. Che Brava hai messo il pistacchio!! da siciliana apprezzo molto :) devo provare la tua torta!
    Ciao

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Torta di mele perfetta

Avete un dolce del cuore? Per me è in assoluto la torta di mele.  I dolci alle mele in generale sono i miei preferiti: che si tratti...