sabato 27 giugno 2020

Lonely Chicago Pie: un abbraccio di more e cioccolato da Waitress, Ricette d'amore

Lonely Chicago Pie da Waitress - Cooking Movies


La torta che vedete in foto è ispirata al film Waitress: lo conoscete? Se non l'avete visto, recuperate!
Parla di Jenna (Keri Russell), una ragazza carina e intelligente che si trova intrappolata in una vita insoddisfacente e al di sotto delle sue potenzialità. Lavora come cameriera in un diner’s dove prepara anche le pies del giorno, le tipiche crostate ripiene americane, inventandone ogni giorno di nuove in base ai suoi umori e a quello che le succede. 


Jenna vorrebbe lasciare suo marito Earl (Jeremy Sisto), un uomo meschino, che dipende da lei ma non la rispetta, anche se a parole dice di amarla, ma non ha abbastanza denaro per mollarlo e ricominciare una vita per conto suo. Tutto si complica ancora di più quando quando la ragazza, complice un bicchiere di troppo, rimane incinta del marito. Sebbene Jenna senta di non volere quel bambino, porta avanti comunque la gravidanza: durante una visita di controllo incontra il supplente della sua ginecologa, il Dr. Pomatter (Nathan Fillion) con il quale scatta subito una forte attrazione. 
Ma anche il dottore è sposato e Jenna fa sempre più fatica a destreggiarsi tra tutto ciò che le sta accadendo. E' a questo punto che Jenna crea ricette come la "torta del bambino odioso", la "torta non posso avere una relazione perché non voglio che mio marito mi ammazzi" e la "Brivido d'amore". Cosa farà la ragazza, a questo punto? Resterà con il marito? Fuggirà? Si metterà con il ginecologo? La risposta è meno scontata di queste, tutta da scoprire. 
Quello che è certo è che Jenna non smetterà di fare torte.
Evviva le passioni. Waitress, con il suo mix di elementi surreali, ironici e grotteschi, sembra volerci dire di non abbandonare mai le nostre passioni, proprio fa Jenna con le sue pies, perché proprio grazie a loro potremmo trovare il coraggio di cambiare in meglio la nostra vita anche quando la situazione è disperata. Se vogliamo è questa la morale della favola moderna raccontata dalla regista Adrienne Shelly, che non ha potuto godere del successo del suo lungometraggio. La regista, presente nel film anche come interprete nella parte della timida cameriera Dawn, è infatti morta nel 2006, uccisa nel suo appartamento di New York a pochi mesi dall’uscita nelle sale di Waitress, da un vicino di casa con cui aveva avuto una lite condominiale. Una storia veramente da brividi!
Waitress anche musical. Qualche curiosità in più: la pellicola è stata girata in soli 20 giorni. La regista Adrien Shelly scrisse la sceneggiatura mentre era incinta della sua piccola Sophie, che appare nelle scene finali della pellicola come figlia di Jenna. Dal film è stato tratto un musical omonimo che ha debuttato nel 2015 a Cambridge, Massachusets.
Lonely Chicago, ricordo di mamma. La pie a cui Jenna è più affezionata in assoluto è la Lonely Chicago, ricetta che le ricorda la madre scomparsa, con la quale da bambina passava i pomeriggio a cucinare torte. Nel film la prepara insieme al Dottor Pomatter, quando ormai tra i due è scoppiata la passione. Ma di che si tratta?
 
La Lonely Chicago è una crostata di pasta brisé ripiena di more mature schiacciate e ganache di cioccolato. Una vera golosità: e visto che le more stanno per maturare a pieno, che ne dite di farla anche voi? Ecco la ricetta per preparare una Lonely Chicago pie buona come quella di Jenna, anzi 6!
Io ho preferito preparare le pies in versione "mini"... più sfiziose, non trovate? 

Lonely Chicago Pies

Lonely Chicago Pie da Waitress - Cooking Movies

Dosi per 6 crostatine o 1 pie grande: 12 porzioni
Tempo: 2 ore e 30 (1 h di preparazione, 1 h di riposo, 30 minuti di cottura)
Difficoltà: media
Ingredienti
Per la base di brisé
175 grammi di farina 00
115 grammi di burro freddo a tocchetti
40-60 ml di acqua ghiacciata
una punta di cucchiaino di sale
3 cucchiaini di zucchero
Per il ripieno
250 g di more + qualche lampone se gradito, 2 cucchiai di zucchero di canna
Ganache al cioccolato preparata con: 200 ml di panna fresca, 200 g di cioccolato fondente al 70%, un pezzetto di burro per lucidare.

  1. Prepara la pasta brisé: metti in un mixer la farina con il sale, lo zucchero e il burro freddo. Azionalo per qualche secondo, poi aggiungi l'acqua in piccole quantità, quanto basta a far rapprendere l'impasto.
  2. Accorpa l’impasto in una palla, avvolgilo nella pellicola trasparente e mettilo in frigo a riposare per un’ora.
  3. Trascorso il riposo, stendi l’impasto e fodera 6 stampi da crostatina (o, se preferisci, una sola tortiera con diametro di 24 centimetri).
  4. Fai aderire bene la brisé ai bordi, taglia le eccedenze d’impasto con un coltello e metti le teglie in frigo mentre prepari la ganache e la frutta.
  5. Prepara la crema ganache: grattugia il cioccolato e metti a scaldare la panna insieme al burro a fuoco dolce.
  6. Quando la panna raggiunge il bollore, togli dal fuoco e aggiungi il cioccolato grattugiato un po' alla volta, mescolando con una frusta fino a che il cioccolato sarà completamente sciolto e la crema densa e lucida.
  7. Lava le more, asciugale bene, versale in una terrina e aggiungi un paio di cucchiai di zucchero di canna.
  8. Schiaccia leggermente le more con una forchetta e versale nei gusci di frolla.
  9. Copri il fondo di frutta con la ganache, livella e inforna le mini pies a 170 gradi per circa 30 minuti.

Nessun commento:

Posta un commento

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

La New York natalizia e golosa di Dash & Lily

Se c'è una città che a Natale dà il meglio di sé è New York : i luoghi iconici si fanno ancora più  scintillanti e magici e tutto sembra...