domenica 20 marzo 2011

Lasagne di zucchine, maialino al latte & Little Miss Sunshine

Pranzo domenicale con famiglia, in visita alla figlia maggiore che ha scelto di diventare "milanese" rinnegando la Brianza. La scena? Mamma che legge il giornale ad alta voce cercando di coinvolgere le sorelle, incuranti e intente a trovare la soluzione del giochino per smartphone Move it (una droga), il papà che smanetta con le impostazioni della televisione e il fidanzato che s'arrabatta in questo circo, mentre io spignatto. Il "Tutto buono, brava" di mia mamma a fine pasto vale più di ogni tentativo di descrivervi queste ricette, così passo direttamente al procedimento.




Lasagne alle zucchine
1 confezione di lasagne Sfogliavelo Giovanni Rana
5 zucchine (medio grosse, se piccole fate 6-7)
1/2 porro
400 ml di besciamella (da preparare con 500 ml di latte parzialmente scremato, 1 cucchiaio di farina Antigrumi di Molino Chiavazza, 1 cucchiaio d'olio, sale, noce moscata)
2 mozzarelle da 125 gr
Parmigiano grattuggiato q.b.
sale
pepe


Affettate le zucchine a julienne con la grattugia. Affettate il porro, fatelo soffriggere in una wok in poco olio evo e poi aggiungete le zucchine: cuocete per circa 15 minuti, mescolando spesso, salate e pepate. Preparate poi la besciamella leggera, sciogliendo la farina in un po' di latte in un pentolino e poi aggiungendo il resto del liquido e l'olio e facendola cuocere finché non si sarà addensata (10-15 min). Quando la besciamella sarà pronta, tagliate a dadini le due mozzarelle (dopo averle strizzate bene per eliminare il liquido) e grattugiate un bel po' di parmigiano. Versate la besciamella nella pentola delle zucchine e amalgamate bene. Procedete a comporre la lasagna in una teglia imburrata: mettete due fogli di pasta sul fondo, versate due mestolini di besciamella e zucchine, qualche pezzetto di mozzarella, spolverata di parmigiano. Proseguite così fino alla fine della teglia, finendo con uno strato di verdura e formaggi. Cuocete in forno per 40 minuti a 200 gradi.
Questa lasagna è un'alternativa perfetta per i vegetariani ed è anche una versione più leggera e primaverile rispetto alla classica con il ragù: inoltre il gusto delicato delle zucchine piace davvero a tutti!




Filetto di maiale al latte
1 filetto di maiale da 600gr
500 ml di latte
2 spicchi di aglio
5-6 foglie di salvia
un ramo di rosmarino
sale
pepe
burro 
olio evo
1 cucchiaio di farina (io antigrumi del Molino Chiavazza)

La ricetta è stata adattata tra varie versioni lette su internet e il mio libro Scuola di cucina de Il Cordon Bleu francese. La foto non rende giustizia, si tratta delle due ultime fettine avanzate, ma il gusto è davvero ottimo e lo dice una che non va matta per la carne. In una casseruola larga e bassa (io ho usato il tegame da 28 cm con rivestimento ceramico di Pedrini) soffriggete l'aglio con un pezzo di burro e un po' di olio e.v.o. Aggiungete la salvia e il rosmarino e poi il pezzo di carne. Rosolate il filetto su entrambi i lati, salate e pepate. Quando la carne sarà ben rosolata, unite il latte, coprite e lasciate cuocere per circa 40 minuti, girando la carne e mescolando di tanto in tanto. Una volta che l'arrosto sarà cotto, levatelo dal tegame e conservatelo nella stagnola. Intanto fate restringere il sugo aggiungendo un cucchiaio di farina. Una volta che la carne si sarà intiepidita tagliatela a fette: al momento di servirla passatela di nuovo nel tegame con la cremina di latte per scaldarla. Il filetto è ovviamente la parte più morbida del maiale per cui vi consiglio questo taglio al posto dell'arista, che comunque rimane una valida alternativa: il gusto dolciastro del latte, pur stemperato da salvia e rosmarino, si sposa benissimo col maiale. Servite con il contorno che più vi piace, io ho scelto un purè di patate, classico ma sempre efficace. 


Dopo queste due bombe, fragole al limone e torta paesana preparata dalla nonna. E così la famigliola felice s'è riempita la pancia. Un film da abbinare a questa giornata? Beh anche se la mia famiglia non è allargata nè composta da persone che sembrano pazze (almeno a un primo  esame... scherzo! :)) direi che non c'è niente di meglio di Little Miss Sunshine.
Il film è il racconto del viaggio di una famiglia diretta in California per permettere a Olive, la più piccola (Abigail Breslin), di partecipare a un concorso di bellezza per ragazzine. Una spietata fotografia del mondo delle baby bellezze che si unisce al ritratto di una famiglia sgagherata e divertente che proprio nel viaggio riuscirà a comprendersi meglio e ad accettarsi. Da vedere!






30 commenti:

  1. che bel pranzetto hai preparato! leggero e gustoso allo stesso tempo... il film è proprio carino, un must see!!!

    RispondiElimina
  2. Un pranzo con i fiocchi e solo a guardare le lasagne zucchinose mi piglia una fame....il film a me è piaciuto un sacco e già archiviato nella mia cineteca e lo abbiamo ri-visto pochi giorni fà (famigliola al completo).
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Ma che pranzetto gustoso!!
    Mi hai fatto sorridere con la descrizione del quadretto familiare :)
    baci

    RispondiElimina
  4. gnam! mi piace questa versione vegetariana delle lasagne, anche perchè la zucchina è una delle poche verdure che entrano a casa mia e mi sembra anche facile da fare:)

    RispondiElimina
  5. @ H&T, sì, davvero facile! Provala e mi saprai dire

    RispondiElimina
  6. Le lasagne le faccio anche io quasi identiche, ma quello che mi ispira e' il filettino di maiale al latte...:-)

    RispondiElimina
  7. Ma che bel pranzo hai preparato!! Le lasagne vegetariane mi stuzzicano parecchio!!
    Ciao e buona serata!

    RispondiElimina
  8. che bel piatto ti ho conosciuta girando un pò per i i blog e i premi. Complimenti. Apresto

    RispondiElimina
  9. Cara ti spiace se scelgo solo le lasagne? Devono essere buonissime. Un bacio Buona serata

    RispondiElimina
  10. QUel film non l'ho mai visto...ma queste lasagne non me le perderei per nulla al mondo...adoro la pasta e le lasagne sono uno dei miei piatti preferiti e tu le hai realizzate alla perfezione con questo sughetto alle zucchine!

    RispondiElimina
  11. sei troppo divertente!!!!
    e poi le lasagne
    sono una gioia per gli occhi e penso una delizia per il palato
    baci katya

    RispondiElimina
  12. caspita che pranzo!!
    chissà la tua mamma come sarà stata orgogliosa ti te!! bravissima ^__^

    RispondiElimina
  13. che pranzettino domenicale ... brava.
    a presto

    RispondiElimina
  14. Le lasagne mi piacciono da morire e anche tutto il resto...bravissima!!! Un bacio e buona serata...

    RispondiElimina
  15. Che splendido pranzetto...ti copierò senza dubbio le lasagne: si presentano benissimo!!! Complimenti simo

    RispondiElimina
  16. penso che tutti saranno stati molto soddisfatti, di questi piatti tradizionali (che adoro) così corposi nel gusto e nel profumo, brava! baci ELY

    RispondiElimina
  17. Che bel piatto di lasagne,diverso dal solito ma buonissimo.Complimenti
    Un abbraccio e una buona serata.
    Fausta

    RispondiElimina
  18. che bel pranzetto...me la immagino proprio la famiglia alle prese con la figlia che vive..."all'estero"! A casa mia ormai sono tutti concentrati su gn-ometto...e io sto in cucina!Bellissimo film!

    RispondiElimina
  19. bravissima, i miei complimenti soprattutto per le lasagne, le proverò sicuramente!

    RispondiElimina
  20. La lasagna deve essere buonissima e il film è una delel più belle commedie degli ultimi anni....Olive è strepitosa! Adoro questo genere di film....A proposito...anche io sono una cinefila e trovo davvero originale il tuo blog...Proprio carina l'idea di legare cinema e cucina! Bravissima

    RispondiElimina
  21. ciao hai un blog molto bello mi inserisco tra i tuoi sostenitori swe t va passa da me :)

    RispondiElimina
  22. forte come sempre a ricetta ok

    RispondiElimina
  23. Accipicchia che bel pranzo hai preparato, le lasagne poi, ci hanno fatto venire fame anche alle 6 di pomeriggio......

    RispondiElimina
  24. Wow, che pranzetto coi fiocchi:-)) bravissima:)

    RispondiElimina
  25. Quando mi inviti a pranzo?
    Io...porto il dolce!!!!!!
    Un pasto con i fiocchi!!!!!!
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  26. conosco il film a memoria!! ogni battuta!
    una geniale opera prima..

    beh, per il maialino..
    che dire..
    io porto la pecora, tu il maiale..
    che 'famo la fattoria??!!

    valuzza

    RispondiElimina
  27. Un pranzetto coi fiocchi...
    Ottime le lasagne....bellissime e colorate...un piatto che fa sempre festa. Bravissima!
    E per il film prendo nota, ci sarà l'occasione per vederlo. Un bacione

    RispondiElimina
  28. CIRCO?? ma pensa te. E cmq io non sono normale. Sono pazza e pure tu. :D

    fre

    RispondiElimina
  29. Domenica prossima vengo a pranzo da te ^_^

    RispondiElimina
  30. Questo film è stata una piacevolissima scoperta, a me è piaciuto.. le lasagne vorrei affondarci dentro una forchetta e scorprile pian pianino..

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Torta di mele perfetta

Avete un dolce del cuore? Per me è in assoluto la torta di mele.  I dolci alle mele in generale sono i miei preferiti: che si tratti...