mercoledì 23 marzo 2011

Goodbye Liz, violet dream

Oggi il mondo del cinema ha detto addio ad Elizabeth Taylor, una delle ultime grandi dive della Golden age hollywoodiana, morta in California a 79 anni. La Taylor fu protagonista al cinema con Cleopatra, La Gatta sul tetto che scotta, Venere in Visone, Quo Vadis e tantissime altre pellicole, e protagonista del gossip, con i suoi otto matrimoni e sette mariti (con Richard Burton fece la doppietta). Indimenticabili i suoi occhi "viola", e allora ecco un piccolo tributo culinario "in violet"...

Elizabeth Taylor, yogurt alle more (da Chez us) e cupcake al cioccolato con frosting alla violetta (da GalaDarling)

25 commenti:

  1. Mi sembra un omaggio molto carino alla Taylor. Complimenti per la ricetta. Ciao Silvia

    RispondiElimina
  2. Se ne e' andato un autentico mito del cinema, in La gatta sul tetto che scotta e' memorabile

    RispondiElimina
  3. La adoro!E Cleopatra è un filma che rivedo sempre molto volentieri!Fantastico!

    RispondiElimina
  4. Una diva come poche e nella "gatta" è un'icona di belezza e stile.

    RispondiElimina
  5. grande diva, come ormai non ce ne sono più: peccato troppo spesso sia ricordata per il suo privato piuttosto che per il suo lavoro.
    ciao matteo

    RispondiElimina
  6. mi spiace....ho letto solo ora... i suoi occhi viola da gatta... e la splendida parte in piccole donne... una grandissima attrice!

    RispondiElimina
  7. Io ho saputo poco fa; un saluto a Liz

    Elisa

    RispondiElimina
  8. bellissima!
    pochi gg fa ho rivisto "la gatta sul tetto che scotta"...
    ciao liz!

    RispondiElimina
  9. Mi unisco ai ricordi per le magistrali interpretazioni di questa indimenticabile attrice.
    I suoi film da me preferiti?
    Il GIGANTE, accanto a Rock Huston e Jeames Dean
    IMPROVVISAMENTE L'ESTATE SCORSA con Montgomery Clift

    RispondiElimina
  10. Come al solito sono fuori dal mondo! L'ho scoperto ora aprendo il tuo blog! Una grande diva come poche se ne va! Un bacio

    RispondiElimina
  11. Veramente un omaggio molto delicato.Brava.
    Un abbraccio,Fausta

    RispondiElimina
  12. Un pensiero veramente dolce!!!Un bacio...

    RispondiElimina
  13. veramente l'ultima diva. memorabile!

    RispondiElimina
  14. che idea dolce hai avuto (in tutti i sensi) bravissima

    RispondiElimina
  15. Davvero un bell'omaggio!

    RispondiElimina
  16. Brava Passiflora, bello il post, è stata una grande attrice!!!!

    RispondiElimina
  17. Non puoi scrivere "foto prese dal web" devi citare sempre la fonte per correttezza!
    Sara

    RispondiElimina
  18. era per praticità, misteriosa "Sara". Comunque "per correttezza" eccoti accontentata.

    foto di Liz Taylor da topmodel.it http://www.topmodel.it/blog/2009/12/16/liz-taylor-non-partecipa-all%E2%80%99inaugurazione-della-sua-gioielleria/

    foto dello yogurt da Chez Us http://chezus.com/

    foto delle cupcakes da Gala Darling http://galadarling.com/article/i-made-cupcakes

    RispondiElimina
  19. Io non sono misteriosa, ti ho scritto anche il mio nome ma non ho un sito di riferimento, mi dispiace, comunque se vuoi sapere anche il mio cognome mi chiamo "Gaglio" Sara Gaglio. E' inutile che lo scrivi qui sui comment, i diritti fotografici sono una cosa sacrosanta e vanno indicati sotto le foto di riferimento. Sarebbe più opportuno contattare il blog da dove prendi le foto e chiedergliele........
    Poi se per praticità come dici tu, dovrai legalmente rendere conto per queste fotografie, allora è meglio che quando scrivi un post perdi più tempo, e ripeto non perché devi accontentare me, io ti ho fatto solo un favore a farti questa segnalazione. Ciao

    RispondiElimina
  20. Cara Sara, non è un problema che tu non abbia un sito di riferimento, finora non avevi commentato e non sapevo chi fossi. Ti ringrazio per la segnalazione, ci tengo però a precisare che il composit che ho postato voleva solo esssere un omaggio all'attrice attraverso un accostamento cromatico simpatico tra i suoi occhi viola e dei bei cibi dello stesso colore, e le foto servivano solo a scopo illustrativo. Non era mia intenzione "appropriarmi" di tali foto e infatti non le ho mai indicate come mie. Ora ho inserito i link ai siti da cui sono state tratte nella dida, come mi hai suggerito: in ogni caso, le ho trovate tramite la ricerca immagini di google su due siti americani e non riportavano indicazioni sul copyright o sulla riproduzione riservata. Diversa cosa sarebbe se oggi vedessi una bella foto su un blog che seguo e mi piace e decidessi di prendermela senza chiedere niente alla proprietaria.
    Ho fatto una ricerca immagini da google e ben sapendo che non tutto ciò che esce da google si può prendere, sono stata attenta a non inserire foto appartenenti a banche immagini (tipo gettyimages) o contrassegnate da firme di blog per i diritti.

    RispondiElimina
  21. Dimmi tu se si può far polemica su un post come questo...Brava, geniale accostamento, come al solito e bellissimo tributo! E se trovi foto in internet, mie e del mio second husband (il Gosling), sei autorizzata a prendera solo quelle in cui sono venuta bene eh?!

    RispondiElimina
  22. @ la carli... ma certo mia cara!

    RispondiElimina
  23. volevo dire una cosa riguardo al discorso che è uscito tra sara e passiflora riguardo la proprietà delle foto e il poterle usare. Proprio oggi mi sono accorta del tutto casualmente che un sito di cucina molto importante (ben 10.000 followers) si è preso una mia foto pubblicata sul mio blog e l'ha usata per accompagnare una sua ricetta. Io molto ingenuamente ho scritto arrabbiata una mail alla redazione del sito la quale mi ha risposto "ci scusi, abbiamo provveduto a rimuovere l'immagine". Tutto qua. Questo non basterebbe, il danno l'hanno già fatto ma dato che non posso permettermi avvocato per una cosa come questa ho lasciato perdere. Però qualche ora dopo mi è capitato sott'occhio un'altro sito che riportava la stessa ricetta del precedente sito correlata sempre dalla mia foto. In pratica questo secondo sito aveva copiato tutta la ricetta dell'altro compresa la mia foto. Capite ora che basta niente per innestare una catena e internet è difficilissimo da gestire in questo senso. Sicuramente passiflora ha preso quelle foto senza nessun doppio fine però per legge, anche se le foto non sono protette da copyright, bisogna chiedere l'autorizzazione per utilizzarle o indicare sempre fonte e autore. Volevo solo chiarire questo punto. Poi il fatto che all'inizio passiflora abbia comunque scritto "foto prese dal web" dimostra la sua buona fede ma purtroppo non basta e ci si potrebbe ritrovare con una bella richesta di danni e quindi soldi sulla mail! Cmq entrambe le ricette viola sono molto carine e mi hanno fatto venire voglia di violetta! un caro saluto!

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Torta di mele perfetta

Avete un dolce del cuore? Per me è in assoluto la torta di mele.  I dolci alle mele in generale sono i miei preferiti: che si tratti...