lunedì 2 maggio 2011

La rivincita delle... blondies


C'è una parola, in inglese, che identifica la bionda un po' oca: bimbo. Una "bimbo" è una bella ragazza, con i capelli biondi, che siano naturali o per scelta, ma comunque sempre in piega; è generalmente svampita e persa nel suo mondo rosa di nuvole, vestiti, scarpe, shopping e gossip. Insomma avete presente Paris Hilton o le californiane miliardarie di The Hills? Quel genere là. Capita però che questa apparenza tutto zucchero filato in realtà nasconda qualcosa di più... concreto! E' il caso di Elle Woods, la celebre protagonista della commedia Legally Blonde, La rivincita delle bionde, che oltre a essere ex reginetta di bellezza del ballo del liceo e cheerleader, esperta di moda e padrona di un chiwaua da borsetta, è anche una coraggiosa mente brillante che scopre un'insospettabile vocazione per la legge e si dimostra un genio d'avvocato.  Il film è vecchiotto, del 2001 per la precisione, e ha avuto parecchio successo, tanto da meritare un seguito (che però non ho visto), una trasposizione in musical e una specie di spin off con un film in dvd, Legally Blondes, dove le protagoniste sono due gemelle biondissime, cugine di Elle, che si troveranno a mettere sottosopra un serioso college inglese. 
Motivi per vedersi il film? Uno, la protagonista è Reese Witherspoon, che ha proprio la giusta carica della bionda sexy e piena di vita ma nient'affatto cretina. Due, il film è semplicemente spassoso. Gustatevi questo assaggio: Elle decide di creare una presentazione "speciale" per entrare alla facoltà di legge di Harward....


E tutto questo parlar di bionde, per cosa se non per proporvi un bel dolcetto a tema? Sto parlando dei blondies, la versione con cioccolato bianco dei cugini più famosi, i brownies. Da quando li avevo sbirciati sul blog di Nena, ero molto curiosa di assaggiarli. Così le ho copiato la ricetta (con un paio di varianti, dettate dal caso- barra- necessità) e li ho sfornati ieri pomeriggio... potete immaginare un momento di relax migliore di quello immortalato in questa (pessima) foto? Té, blondies e un inutile numero di Vanity Fair (inutile perché l'intervista di punta della settimana è a Melissa Satta che, basita e incredula, ci racconta che Bobo Vieri l'ha mollata con un comunicato stampa... non possiamo che condividere il suo sbigottimento e passare all'oroscopo e ai consigli del grande Glenn).

Merenda: blondies, tè e Vanity!
Devo dire però che, per quanto io preferisca le bionde (solo perché lo sono io stessa, potrei mai parteggiare per le avversarie?!), sui dolcetti continuo a preferire il profumo intenso e godurioso del cioccolato fondente dei classici brownies. Meritano anche questi, comunque... In realtà da biondi io li ho resi quasi castani perché ci ho messo dentro anche dei pezzetti di cioccolato al latte.. ma andiamo con ordine, ecco la ricetta e accanto le mie aggiunte.

Blondies
150 gr. di cioccolato bianco (io 100 gr, Venchi)
125 gr. di burro (io margarina: avevo da finire quella usata per la pastiera pasquale!)
2 uova
1 bustina di vanillina (io non ce l'avevo)
100 gr. di zucchero
200 gr. di farina
120 gr. di noci a pezzetti
50 gr di cioccolato al latte a pezzetti (mia aggiunta, sempre Venchi)

Ricetta di Nena:
Mettere il cioccolato spezzettato e il burro in un pentolino e farli sciogliere insieme, a fuoco molto dolce. Togliere dal calore e aggiungere lo zucchero e la vanillina, mescolando bene. Quindi unire le uova e la farina, mescolando lentamente con una frusta a mano, perché non si formino grumi.
Incorporare le noci, mescolare di nuovo e versare l'impasto in una tortiera rettangolare, con il fondo coperto da un foglio di carta da forno.
cuocere nel forno già caldo a 170 gradi per 35 minuti.
lasciar raffreddare, cospargere di zucchero a velo e tagliare in 12 quadrotti.

I blondies in teglia, prima del taglio
Le mie varianti sono state: versare l'impasto in una teglia a cuore di cui mi ha gentilmente omaggiato Guardini, molto carina! Niente zucchero a velo (ero senza) e poi alla fine, quando ho aggiunto le noci, ho unito anche il cioccolato al latte a pezzetti. Ho quindi dato una sfumatura biondo scuro, a questi blondies :-)
Unico difetto della ricetta, a mio avviso, la quantità delle noci: 1hg e 20 per una teglia sono tante, e quindi predominano nel sapore, rendendo difficile percepire il gusto del cioccolato. Se vi piacciono molto seguite la dose se no scendete pure a 80 grammi, ma questo è un mio parere personale! 
Voi di che partito siete, bionde o more, blondies o brownies?? 

36 commenti:

  1. molto interessante qs post sulle caratteristiche delle bionde ^_- ...ehehe...io non conoscevo i blondies e anche se sono mora non ho ancora provato nemmeno i brownies^_^ baci

    RispondiElimina
  2. Devo provare sia i blondies che i brownies! :P
    Mi è piaciuto "La rivincita delle bionde", non è poi una storia così surreale! ..anche se è ovvio che Reese possa cadere sempre in piedi! ;)

    RispondiElimina
  3. conosco i brownies ma non i blondies, è la prima volta che li vedo, devo ammettere che mi hanno già conquistata!
    bellissima ricetta!!!

    RispondiElimina
  4. ma che forti i blondies non li conoscevo!! proverò proverò....
    io di solito preferisco i mori... i biondi mi piacciono meno ma oramai sono vecchia non posso più permettermi di scremare tanto, ben vengano tutti, anche i rossi di pelo!!!
    scherzo :)
    facci fatica a pensarti bionda Elisa, io oramai ti immagino con la faccia di Julie... come facciamo?
    un bacione grande sempre bellissimi i tuoi post!!

    RispondiElimina
  5. anche io oggi mi sono riscritta la ricetta deo blondies di nena!!!coincidenze;)non mi resta che farli...

    RispondiElimina
  6. sempre interessanti e mai noiosi i tuoi post.. e questi blondies sono una meraviglia... ciao e buona settmana.... ELY

    RispondiElimina
  7. Quello è un cuore che conquista. Il filmetto...carino.

    RispondiElimina
  8. Sembrano buonissimi...devo provarli.
    Oggi per la prima volta in trentanni mi sono sentita una bionda svampita, ho fatto diecimila stupidate/errori di distrazione(più carina come definizione!) e ancora mi chiedo come sia potuto succedere proprio a me che sono precisina da far schifo e cosi organizzata e programmata. Mah!
    Ora mi ci vorrebbe proprio un cubetto di blondies per terminare questa incredibile e surreale giornata!
    Franci

    RispondiElimina
  9. E va beh, io sono tagliata fuori...ma adoro il film! E la variante al cioccolato...Sempre geniale, biondina!

    RispondiElimina
  10. @ puffin non è che le bionde siano tutte bimbos, eh! se no... aiuto! :-) prova tutti e due, brownies e blondies!

    @ mercoledì, beh, ecco Reese è abbastanza avvantaggiata

    @ caia, provali e mi dirai!

    @ sdaura, eeeeh.. immaginami come preferisci cara mirka.. magari prima o poi ci vedremo!

    @ Fabrizia: ma dai!! dimmelo se li provi

    @ l'Ostessa, grazie anche a te!

    @ tiziana, ;-)

    @ pasticciare, capitano le giornate così! consolati almeno con un po' di cioccolato :-)

    @ carli, va beh tu sei supermora, che vuoi di più? :-)

    RispondiElimina
  11. ma sai che non li avevo mai visti biondi?
    Comunque anch'io come te preferisco il cioccolato amaro, però una variazione sul tema la farei volentieri ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Io li mangerei subito questi blondies perchè adoro il cioccolato bianco.
    Bravissima!

    RispondiElimina
  13. pensa che non li conosco, né il film né i cookies blondies :(( quanto c'è ancora da imparare

    RispondiElimina
  14. cavoli, li ho fatti ieri per postarli oggi...telepatia! Cambio la ricetta in programma...

    RispondiElimina
  15. Davvero una golosa ricetta.Hai fatto bene ad aggiungerci un po di cioCcolato al latte ,forse lo ha reso un po'meno dolce.
    Da rifare per provarne il gusto.
    Un abbraccio e buona giornata.
    Fausta

    RispondiElimina
  16. Ahahahah io faccio parte delle bionde per necessità! I capelli argentei si mascherano moooolto meglio con questo colore! ma stendiamo un pietoso velo!
    e parliamo invece dei tuoi dolcetti, fino a poco tempo fa conoscevo solo i brownies, ora sto cominciando a vedere anche la versione chiara e non mi sembrano affatto male!
    A presto :))))

    RispondiElimina
  17. Io sono rossa!!!!! Con una passione sfrenata per i brownies...ma solo perché non ho mai provato i blondies! Urge recuperare al più presto...
    Un saluto
    simo

    RispondiElimina
  18. Una versione bianca dei brownies...e perchè no ^__^ In linea di massima preferisco il nero fondentissimo ma il ciocco bianco nei dolci non mi dispiace affatto, anzi. E non so eprchè mi ispira subito una bella aggiunta di cocco ^__^ Un baciotto

    RispondiElimina
  19. Ciao Elisa! Ormai sei il mio mito. Le tue ricette mi piacciono molto perché mi sembrano buone e soprattutto semplici! Me ne sono stampate già parecchie e prima o poi, tempo permettendo, le proverò. Nel frattempo sono riuscita ad assaggiare i blondies: spettacolari! Franci

    RispondiElimina
  20. Obbe' inutile dire che questi dolcetti son da provare ,eh al pupo hanno regalato un sacco di cioccolata :-) Piuttosto ho una richiestona da farti e spero di non offendere i tuoi gusti, non è che per caso mi daresti un conislgio-ricetta riguardo la saga di Harry Potter? ebbene si mi piace e non mi vergogno a dirlo :-)

    RispondiElimina
  21. ...e allora w le bionde!!!! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  22. Che bella novità questa ricetta!!
    Anche per me le noci consigliate sono veramente eccessive..quimdi vale sempre il buon senso ed equilibrio di sapori!!
    Bacci

    RispondiElimina
  23. L'ho visto quel film...davvero carino! :)
    Li avevo visti anche io i blondies da Nena...prima o poi li devo provare anche io!

    RispondiElimina
  24. Sulle bionde qualcosa da dire c'è l'avrei, visto che sono castana scura, ma sui dolcetti mi metto tranquilla e ne speluzzicherei volentieri uno pian pianino ;-)

    RispondiElimina
  25. ..la ricetta e' splendida, ma soprattutto io adoro il tuo blog..fai accostamenti geniali cinema/ricette!!!!

    RispondiElimina
  26. è una tentazione anche se gli ingredienti non aiutano certo il colesterolo

    RispondiElimina
  27. Voglio assolutamente provarli! *_*
    E' carino persino il nome :D

    RispondiElimina
  28. W le bionde! e pure i blondies, da assaggiare assolutamente!!!!

    RispondiElimina
  29. In questo periodo ho poco tempo per passeggiare tra i blog, ma il tuo mi è mancato particolarmente. Sei geniale e mi piacciono i tuoi post.
    Ah...io preferisco i brownies super scuri e... sono anche mora mora :o)

    Baciii

    RispondiElimina
  30. I just want to grab a fork and dig in.

    Papacheong
    http://home-cook-dishes-for-family.blogspot.com/

    RispondiElimina
  31. ciao!! nel post di oggi cito te (col link diretto al tuo blog ;D) e blue valentine ehhehe. fai un salto :)

    RispondiElimina
  32. I love your blog !
    AMAZING!
    www.welovefur.blogspot.com
    With love Little Sable

    RispondiElimina
  33. Ciao cara, stasera nella mia passegiata fra i blog faccio una pausa anche da te. Il film l'ho visto non da molto,e mi é piaciuto. E il tuo blondie é molto romantico ed é da provare, anche se io preferisco i brownis (ahah ci sono arrivata ora che sono il contrario) esendo bruna!Un bacione Azzurra

    RispondiElimina
  34. Li ho fatti anch'io l'anno scorso e mi sono piaciuti molto :D

    RispondiElimina
  35. io sono certamente per brownies!! la cioccolata bianca non l'amo molto... ma i tuoi blondies sono perfetti!
    Non avevo idea di chi fosse Melissa Satta... lasciata con comunicato stampa?? che classe....

    RispondiElimina
  36. con enorme ritardo arrivo anch'io! scusa ma è un periodo in cui sono più sulle nuvole di una bionda svampita ;-)
    quando poi ci vedremo ti racconterò...

    buoni i blondies, eh? sono contenta che ti siano piaciuti! grazie per la citazione, un bacione e fammi sapere per mercoledì!

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Blueberry Scones per Buffy, l'Ammazzavampiri

Blueberry Scones Il meteo lo diceva, che sarebbero tornati i 35 gradi, e nei prossimi giorni si arriverà di nuovo a picchi di 40. Allora...