sabato 21 maggio 2011

Ciambella morbidissima... cotta e mangiata



Ogni niente cinema, accendiamo la tv! Che rapporto avete con i programmi di cucina? Ognuna avrà i propri preferiti, da La prova del cuoco a Cuochi e Fiamme, da Chef per un giorno agli educational di Jamie Olivier fino ai reality di Gordon Ramsey, Hell's Kitchen e quant'altro. Io personalmente non disdegno niente, sono sempre curiosa nei confronti del cibo e di quello che ci gira attorno, per cui mi soffermo volentieri praticamente su tutte le trasmissioni (sono arrivata a segnarmi le ricette di Guerrino il cuoco di Telelombardia.. ricordo un risotto limone e rosmarino niente male, prima o poi lo posterò!). Ho un debole per Chef per un giorno e rimango sempre a bocca aperta davanti ai dolci di Sal Di Riso alla Prova del cuoco... Cotto e mangiato, invece, ammetto di non averlo mai seguito. Un po' per l'orario e la collocazione all'interno di StudioAperto, un po' perché, a pelle, la Parodi non è che mi ispiri troppo.

Il libro però è stato un successone così sono andata a sbirciare il canale di Mediaset dedicato alle ricette e ai suoi video e ho capito che il suo "segreto" è semplice: proporre ricette da tutti i giorni che chiunque può seguire, sfruttando al massimo l'aiuto della tecnologia (mixer, frullatori, impastatrici etc), ma senza fare la schizzinosa in merito agli ingredienti (la Benedetta non disdegna surgelati, semilavorati & co, che alla fine quasi tutti teniamo in casa)  e, soprattutto, senza essere troppo ligia a sottigliezze alle quali uno chef non rinuncerebbe mai, ma sulle quali, se devi preparare la cena in un'ora, sei ben felice di soprassedere. 
Insomma, la Parodi in cucina è "una di noi" e una folla di donne (e uomini?) in cerca di ispirazioni quotidiane l'ha eletta nuovo guru della cucina. Forse un po' esagerando, ma  che dire, tanto di cappello, cara Benny... certo, il cognome l'ha aiutata....
Per la prima volta ho seguito una sua ricetta, un ciambellone semplice che si prepara davvero in 10 minuti e con impegno minimo! Risultato soddisfacente, con una bella tazza di latte è perfetto per la colazione. E vuoi vedere che è quello che trionfa proprio sulla copertina del suo libro? Ovviamente non ho resistito e ho modificato un paio di cose ;-). Via con la ricetta:




Ciambella morbidissima di Cotto e Mangiato
300 di farina (io Farina che lievita di Molino Spadoni, quindi poi non ho messo il lievito)
1 bustina di lievito
150 gr di burro 
300 gr di zucchero  (io 230gr... mi sembrava veramente troppo!)
3 uova
200 ml di latte
una presa di sale
io: liquore di anice per aromatizzare 

La ricetta dice di "mettere tutti gli ingredienti nel mixer, senza un ordine preciso" e azionare per un minuto. Difficile, eh? :-) Io ho semplicemente unito gli ingredienti in una grande terrina e mescolato a mano con una frusta fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Personalmente ho messo prima gli ingredienti liquidi (uova, burro fuso e latte) e poi ho unito farina e zucchero setacciati insieme. Infine  ho aggiunto l'anice per aromatizzare un pochino. Va cotta in forno per 35-40 minuti, a 180 gradi. Io l'ho cotta nella teglia a cerniera Morgane di Guardini (si può usare con la base per torta normale o per ciambella, molto comoda!). Una volta fredda, spolverizzare di zucchero a velo.
E la colazione è servita..

41 commenti:

  1. Anch'io ho quel libro e volevo sempre provarla questa ciambella, se confermi che morbida e buona...non mi resta che farla ; )
    Anch'io mi soffermo su tutti i programmi di cucina..solo su quelli perchè per il resto questa tv non mi piace più!

    RispondiElimina
  2. Io seguo spesso la prova del cuoco, ma perchè in quell'orario di solito giro per casa cucinando e quindi mi è semplice seguirla.
    I progammi su sky invece non lo seguo, perchè non li ho! Anche se vorrei tanto vedere le ricette di Montersino!:O

    per il resto la parodi me la vedo sempre..fa troppo ridere...è davvero mezza imbranata, le sue ricette sono davvero molto semplici e anche se molti le danno contro perchè la sua è una cucina dell'ultimo minuto, con preparati e creme pronte, alla fine per chi davvero non sa cucinare è molto semplice riproporre un suo piatto :)
    Il ciambellone è ottimo! :D

    RispondiElimina
  3. Anche io ho sbirciato sul sito con le sue ricette, ho fatto una torta al limone straveloce e molto buona. Quello che hai scritto sulla Parodi lo condivido in pieno, e il suo è un grandissimo successo. Bacioni

    RispondiElimina
  4. ottima riuscita la ciambella .....voglio una fetta da accompagnare il caffè di fine pranzo!

    RispondiElimina
  5. stando fuori tutto il giorno per lavoro difficilmente vedo questi programmi di cucina ma mi è capitato di vedere la Parodi in cucina e la trovo simpatica e "umana" nel senso che è come noi in cucina quindi non è inarrivabile...la sua è una cucina semplicissima e molto pratica utile anche per chi non è un mostro in cucina...anche io ho provato questo ciambellone ed anche io ho diminuito lo zucchero perchè mi sembrava tanto e concordo con te è buonissimo e sofficissimo :-)

    RispondiElimina
  6. Io non riesco a seguire alcuno dei programmi da te menzionati, quindi mi godo la foto della tua super ciambella, sembra proprio buona e soffice!^-^

    RispondiElimina
  7. a me piacciono un pò tutti, qualche anno fa seguivo sempre la prova del cuoco,la gara che facevano all'una.
    Ora guardo volentieri cuochi e fiamme e chef per un giorno. jamie oliver, nonostante sia il mio guru, in tv lo evito ahahahha e ultimamente la sera tardi per conciliare il sonno guardo tutta quelle serie di programmi che fanno su real time: cucine da incubo e cose che non c'azzeccano niente (grassi contro magri ecc..)
    ma.................
    la parodi proprio no! l'altro giorno non sapeva neanche che le nocciole che aveva usate erano tostate.. vergognosa.. e quando le chiedono i consigli ci gira sempre intorno senza dare una risposta...fosse per me la licenzierei proprio auhauhauhauah

    RispondiElimina
  8. Ciao, il pdf della raccolta plumcake è pronto.
    Puoi scaricarlo dal mio blog, in fondo alla pagina.
    Grazie ancora per la tua partecipazione.
    Natalia.

    RispondiElimina
  9. BRAVA PASSIFLORA! NON LO SEGUIRE!!!
    Non capisco il successo della Parodi (che al di là del nome non ha proprio nulla, secondo me!) visto che non propone nulla di nuovo e nulla di ispirante! Non capisco perché debba esserci un libro che mi dice che srotolare una pasta frolla già pronta e metterci un po' di marmellata può farmi preparare una crostata in 5 minuti. GRAZIE! lo sappiamo anche senza i suoi libri! Le ricette (il libro l'ho sfogliato....) degne di nota si contano sulle dita di una mano e per il resto non trovo nulla di nuovo o di innovativo. Ha certamente il merito di "avvicinare" anche le più restie alla cucina quotidiana, ma potrebbe farlo chiunque... una qualunque di noi che sappia un minimo organizzarsi in cucina. Ma non tutte ci chiamiamo Parodi... Scusate ma io proprio non la reggo. E dopo aver ascoltato un'intervista alla radio in cui asserisce "chiamatemi scrittrice" (gli speaker, non sapendo come definirla, le chiedono una definizione di se stessa e del suo ruolo... inutile dirvi che l'hanno presa per il cu@# tutto il resto dell'intervista!) con me ha definitivamente chiuso! ;)

    RispondiElimina
  10. a parte ogni tanto Jamie Olivier non le vedo le altre trasmissioni, la tv la guardo pochissimo, solo il tennis e i cartoni forse.
    il libro della parodi? l'ho aperto per curiosità perchè in libreria ce ne erano mille e non ha le foto. per me partiamo male, senza vedere io non cucino niente. ho richiuso e rivolto l'attenzione ad altro. il ciambellone che hai fatto pare proprio bello e sofficione ottimo per la colazione.

    RispondiElimina
  11. ps.
    Tu sempre favolosa!!!! e anche il tuo Parodi Ciambellone... in mano tua è meglio!

    RispondiElimina
  12. seguo le trasmissioni di cucina,sempre lavoro permettendo.mi piacciono molto quelle di Jamie (ma vabbè,quello lo do per scontato)adoro chef per un giorno e mi diverte molto la prova del cuoco.non amo HK,molte parole e poca cucina mi pare,ma mi diverte top chef.Invece non seguo quasi mai cotto e mangiato,sarà l'orario o la poca affinità con le ricette proposte...non ho molto amore per chi si mette i guanti per impastare i dolci,andiamo,nella cucina ci vuole il cuore,non la paura di sporcarsi le manine!
    deto questo ammetto ovviamente che le ricette proposte spesso hanno un risultato sorprendente,e il tuo ciambellone parla da solo ;-)

    RispondiElimina
  13. La trasmissione della Parodi non l'ho mai seguita ma ho capito dalle voci che circolano quello che in effetti hai evidenziato anche tu. Cognome a parte, il successo risiede proprio in una cucina a portata di tutti. Come questo ciambellone, neanche la fatica di montare le uova magari poco o troppo poco! Ma non è detto che non appaghi a colazione o a merenda con una tazza di tè o latte. Mi viene spesso la voglia di una torta semplice, col sapore di casa.
    A presto! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  14. Ciao! seguo il tuo blog da tempo e oltre a complimentarmi con te per la deliziosa idea di unire cinema e cucina, e per le ottime ricette che prepari, ti lascio un premio, vieni a prenderlo nel mio blog. bacioni

    RispondiElimina
  15. Stupendo post, ottima idea, tutte noi foodblogger, guardiamo questo tipo di programmi.
    Io la tv la guardo pochissimo, nn ho tempo, preferisco i canali di sky, per via dei miei orari (sempre tarda sera)...però devo assolutamente confessarti che non sopporto Simone Rugiati, troppo skizzato mi fa venire un'ansia...
    La tua ciambella è splendida..la proverò approvo anche la tua aggiunta! non banale! bacioni!

    RispondiElimina
  16. Ultimamente sto adorando Cuochi e Fiamme, lo ammetto. Comunque faccio parte anch'io della combriccola di "quelli che appena intravedono un fornello si fermano su quel canale"... però la Parodi... le tirerei uno schiaffo per ogni volta che dice "cotto... e mangiato!" Scusami, ma non la posso davvero soffrire! Però questa ciambella non è male... certo, 300g di zucchero! Anch'io li avrei diminuti.
    Alla prossima! Baci :)

    RispondiElimina
  17. Anch'io non disdegno niente.
    Questo ciambellone morbidissimo lo faccio da sempre, la ricetta me la diede una mia amica e non l'ho più lasciata.
    Ti è venuto proprio bene!

    RispondiElimina
  18. La Parodi è una che ha fatto successo essendo una donna che cucina come tutte noi... e scusa se è poco. Non mi è simpatica ma Diamo a Cesare quel che è di Cesare, e prendiamoci in cambio qualche spunto per una ricetta morbidosa, che male non fa ;)

    RispondiElimina
  19. Anche a me piace guardare le trasmissioni di cucina! La mia preferita è Chef per un giorno ma guardo anche la Prova del cuoco, Fuochi e fiamme, dove c'è qualcuno che cucina io mi fermo ma la Parodi no, proprio non mi va... ma questo ciambellone è buonissimo così morbidoso!! E hai fatto bene a togliere lo zucchero, veramente troppo!
    Ciao e buona domenica!

    RispondiElimina
  20. Anche io guardo quasi tutti i programmi di cucina, ma cotto e mangiato, dopo che l'ho visto, mi sono rifiutata di guardarlo di nuovo. Ho una personale antipatia per questa donna che vuole fare la cuoca perché non sa fare altro e allora sfrutta il suo bel visino e il suo cognome per fare del cibo davvero troppo semplice senza nessuna innovazione, ma soprattutto da "metti la bustina nell'acqua calda e fai il the"... ma davvero ci sono così tante persone che non sanno cucinare nemmeno le sue ricette??? In ogni caso ricconosco la genialità di chi l'ha costruita e mi tolgo tanto di cappello di fronte al fatturato di questa persona... Per inciso la ciambella sarà sicuramente buona e facile da fare, ma Nigella l'ha fatto molti anni prima e soprattutto in Italia ha tanti delatori!

    RispondiElimina
  21. beh vedo che non sono l'unica a non amare la parodi! ahhaha... continuerò a non seguirla, però il ciambellozzo intanto è già finito!
    ps: non pensavo che il libro fosse senza foto.. altra dimostrazione che il target non siamo noi foodblogger (io mi ci metto senza per qsto avere troppe pretese, sia chiaro) ma magari un target più "classico", diciamo, e meno tecnologico..

    RispondiElimina
  22. quando potevo seguirla la 'prova del cuoco' mi piaceva parecchio..ora seguo tutto quello che fanno su SKY...valgono anche i vari programmi di torte???ecco quello potresi stare per ore e ore a guardarli:)

    RispondiElimina
  23. Non ho mai provato le ricette della Parodi, ma questa ciambella che hai fatto tu sembra proprio irresistibile....

    RispondiElimina
  24. Una ciambella davvero sofficiosa e golosa.
    Un abbraccio Fausta.

    RispondiElimina
  25. Purtroppo riesco a seguire pochissimo i programmi di cui hai parlato ma approfitto per salvarmi la ricetta di questa ciambella sofficiosa. E' perfetta a colazione e non solo. Mi piace la tua aggiunta all'anice. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  26. Allora, per i programmi tv di cucina, se potessi, li seguirei tutti, ma non posso quindi vedo a spizzichi e bocconi quel che riesco, anche se avrei una predilezione per quelli del Gambero rosso channel ma non ho SKY, per cui...La Parodi non l'ho mai vista in tv, ma, leggendo della sua popolarita', non ho resistito ed ho comprati il libro, che, purtroppo, mi ha veramente delusa, perche' dai libri mi aspetto di imparare qualcosa...poi, leggendo una risposta, ho visto che lei si definisce "scrittrice": bellissimo! Mi ha ricordato una mia collega che, nell'articolo pubblicato su un giornale locale per il suo matrimonio blasonato, si e' definita una giurista d'impresa.....quante risate si e' fatta l'impresa alle sue spalle!
    Comunque questa e' l' unica ricetta che ho provato del libro: spesso il poco tempo impone velocita' massima....Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  27. sono pazza se dico che a me piace? Trovo che spesso le sue ricette semplici e veloci facciano al caso mio!Poi simpatica o meno non conta! Io amo tutti i programmi di cucina...

    RispondiElimina
  28. ho pochissimo tempo per guardare qualsiasi cosa.. ma sicuro ho tempo per rifare la ciambella sofficissima.. che hai fatto tu.. un abcio

    RispondiElimina
  29. la ciambella l'ho provata tempo fa e posso dire che è molto buona!
    cotto e mangiato è una trasmissione riuscita, piace molto perchè dimostra che con estrema semplicità si può cucinare qualcosa di buono, a me la Parodi sta anche simpatica ^__^
    bacioni

    RispondiElimina
  30. Per quanto riguarda il ciambellone, spero tu me ne abbia conservato una fettina enorme! Per quanto riguarda la Benedetta, io una piccola lancia a suo favore la vorrei spezzare: non posso dire di conoscerla così bene, ma per quel poco che ci parlai,mi diede la stessa impressione di cui tu parli, "una di noi", con tante bocche a casa da sfamare! Ecco, forse non ci passerei un week al mare, ma solo per paura che ci possa venire anche la sorella ;)!bacio!

    RispondiElimina
  31. p.s scusa se ho frullato un mix di verbi accazzz, ma sono fuori fase (v mail)!

    RispondiElimina
  32. Se dici che merita mi fido e... impasto perchè anche a me la Parodi non ispira granchè :)

    RispondiElimina
  33. Mi avevano prestato il libro della Parodi a Pasqua, ho dato un'occhiata e ho visto che non fa per me.Capisco che chi non sa tenere nemmeno in mano un mestolo possa pensare "posso farcela anche io" ma non mi convince l'uso spropositato della pasta sfoglia/frolla pronta in tutte le salse. Cucinare in poco tempo e bene si può eccome, basta guardare quello che ti combinano Jamie Oliver in 30 minuti o alla Prova del cuoco(a proposito di altri programmi di cucina che seguo e che mi ispirano di più di Cotto e mangiato =P )

    RispondiElimina
  34. Mmmm, con i programmi tv devo dire che sono messa proprio male, non perchè non li voglia guardare, ma ho la tv rotta da una vita e tutto sommato sto bene anche così.
    In quanto alla cucina di cotto e mangiato, devo dire che non fa proprio per me, però sicuramente alcune ricette potrei trovarle buone. Questo ciambellone per esempio è decisamente nelle mie corde e lo approvo in pieno!
    Un bacione

    RispondiElimina
  35. Devo ammettere che sono un po' una cuoca atipica (colpa della mia disattenzione)...non guardo i programmi di cucina, non riesco mai a seguire le ricette e non ci capisco niente, preferisco un bel libro da sfogliare con calma ^-^ solo a volta, quando pranzo da mia mamma, mi devo sorbire la Clerici...e non aggiungo altro. Bellissima la ciambella, me ne prenderei una fetta proprio ora!

    RispondiElimina
  36. :-D Questo libro me l'ha regalato mia suocera quando ancora non cucinavo.. era un invito a farlo?! :-D
    Direi che la ciambella, ti è uscita benissimo!
    Brava, più della benny! :-)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  37. Ho regalato il libro della Parodi poco tempo fa ad un'amica...e sto ancora aspettando che me lo presti! Forse è meglio se me lo compro per me! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  38. ciao passiflora! che bello il tuo blog! io adoro cucinare.. tu hai mai visto il programma di csaba della zorza su arturo? fa delle ricettine sfiziosissime!!
    ti seguo su bloglovin' da oggi! a presto!

    RispondiElimina
  39. Ciaooo, grazie per esserti unita ai miei sosteitori, e grazie della visita :)
    ti seguo da tempo anche io e riesci a trovare sempre interessanti accostamenti tra i tuoi piatti e i film :)
    brava!!!

    RispondiElimina
  40. Io questa ciambella la faccio bicolore.. verso metà dell'impasto nella tortiera e nell'altra metà nel mixer aggiungo il cacao in polvere a volontà. Frullo e butto sopra all'altro impasto nella tortiera.. è un successone. è l'unico dolce che mette d'accordo tutti ed è utilissimo x le festa dell'asilo o del paese per una come me che non ha tempo ma non vuole nemmeno presentarsi a mani vuote.

    RispondiElimina
  41. Io questa ciambella la faccio bicolore.. verso metà dell'impasto nella tortiera e nell'altra metà nel mixer aggiungo il cacao in polvere a volontà. Frullo e butto sopra all'altro impasto nella tortiera.. è un successone. è l'unico dolce che mette d'accordo tutti ed è utilissimo x le festa dell'asilo o del paese per una come me che non ha tempo ma non vuole nemmeno presentarsi a mani vuote.

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Joker: crostatine Smiley

Siete già stati al cinema a vedere Joker ? Probabilmente sì: è il film del momento e tutti ne parlano. Ha scalzato velocemente C'era...