domenica 5 aprile 2020

Pizza fatta in casa con impasto Bonci: ricetta passo passo

Pizza con impasto Bonci 24 h ore di lievitazione

Non ho scritto nulla durante questa quarantena: intendo sul blog, ma non solo. E' come se l'ispirazione si fosse prosciugata, faccio fatica a concentrarmi. Ho letto che in tanti stanno soffrendo di questa sensazione, è uno spaesamento che non consente di focalizzarsi. Quindi, piuttosto, preferisco fare. Dolci e pizza sono tra le cose che mi piace di più preparare in cucina, e così ho deciso di sperimentare l'impasto Bonci con la lievitazione di 24 ore.
Lo volevo provare da tanto, ma poi non avevo mai tempo o voglia di pensare alla preparazione della pizza in anticipo come richiede questa ricetta. Che però, al netto della necessità di ricordarsene il giorno prima, semplifica davvero tanto la fase dell'impasto e garantisce un risultato davvero ottimo. Credo proprio che non lo abbandonerò più! L'ho pubblicata su Instagram e mi avete chiesto la ricetta, perciò eccola qua!


Dosi per 2 teglie rettangolari 28x35 cm 
(oppure per 1 leccarda da forno se la amate più alta)

Impasto
500 g di farina 0 o Manitoba
400 ml di acqua a temperatura ambiente
3 g di lievito di birra disidratato
15 g di sale
20 g di olio extra vergine di oliva
semola di grano duro per impastare (q.b)

Condimenti
Pizza: 150 ml di polpa di pomodoro, sale, origano, 2 mozzarelle da 125 g
Focaccia: 2 cipolle bianche, olio, sale

LA SERA PRIMA (verso le h 20:00 -20:30)
Sciogliete il lievito in poca acqua (presa dai 400 ml totali). In una ciotola capiente mettete la farina e metà dell'acqua e mescolate con una forchetta.
Unite il lievito e mescolare bene. Aggiungete l'olio, il sale e la restante acqua.
Continuate a mescolare fino a ottenere un impasto omogeneo. Sarà molto morbido: tranquilli, è normale! Lasciate riposare l'impasto così per 15 minuti, coperto da un panno.
Passato un quarto d'ora versatelo su una spianatoia cosparsa di semola e praticate due pieghe sollevando i lembi laterali verso l'interno e poi fate la stessa cosa in alto e in basso.
Ripetete l'operazione. Prendete la palla ottenuta in questo modo e rimettela nella ciotola, cosparsa con un po' d'olio, con la parte delle pieghe verso il basso.
Coprite con della pellicola e un canovaccio e infilate in frigo, sull'ultimo ripiano in basso. L'ideale è che lo mettiate nel frigo dopo cena in modo che non ci sia un continuo apri e chiudi che può far variare la temperatura interna, causando danni al processo di maturazione.

IL GIORNO DOPO
h15:30 Passate almeno 18 ore potete togliere il vostro impasto dal frigo. Io l'ho tolto alle 15:30 dopo circa 20 ore. Lasciatelo coperto in un posto tiepido e asciutto della cucina per un paio d'ore. Io l'ho tolto alle 15e30 e alle 17:30 l'ho ripreso per stenderlo.

h 17:30 Oliate le teglie. Dividete l'impasto in due. Versate la semola sulla spianatoia e lavorate la prima delle due parti d'impasto con le mani, allargandolo con tanti piccoli tocchi delle dita. Trasferitelo in teglia dove finirete di stenderlo cercando di farlo aderire bene ai bordi. Ripetete l'operazione con il rimanente impasto per l'altra teglia. Coprite con della pellicola trasparente e lasciate lievitare nuovamente in teglia.


h 19:30
Accendete il forno a 250 gradi. Quando sarà in temperatura, potete cuocere le vostre pizze.
Nel frattempo preparate gli ingredienti per farcirle. Io ho stufato delle cipolle bianche per preparare una focaccia, e preparato della polpa di pomodoro con olio, sale e origano e mozzarella ben strizzata e ridotta a tocchetti per la classica margherita. Predisponete le due teglie per la cottura.

Per la pizza: cospargete l'impasto con la salsa di pomodoro.
Per la focaccia: cospargete l'impasto con la cipolla stufata e una salamoia che preparete mescolando i una ciotola 10 g di sale, 20 g di olio e circa 60 ml di acqua. Vi sembrerà tanto liquido: non preoccupatevi, serve!

h 19:45 circa. Il forno è pronto, partite dalla pizza. Infornate la pizza appoggiando la teglia sul fondo del forno: così otterrette una base asciutta e croccante sotto. Lasciate la pizza circa 12-15 minuti in questa posizione, poi toglietela, aggiungete velocemente la mozzarella (e altri ingredienti che volete, come prosciutto, funghi, altre verdure o alici, capperi olive etc) e infornate nuovamente per altri 5/7 minuti, stavolta circa a metà altezza del forno.
Per aiutare ad assorbire il liquido della mozzarella potete mettere il forno in modalità ventilato gli ultimi 2/3 minuti. Una volta pronta togliete la pizza dal forno, tagliate e servite subito!
Mentre ve la gustate, infornate la focaccia.
Anche qui, 15 minuti in basso, 5 a metà forno. Buon appetito!

Se farete la pizza in questo modo fatemi sapere! Sono curiosa di sapere il vostro parere sull'impasto Bonci e sul mio metodo di cottura ;-)

Buona pizza in quarantena a tutti (lievito permettendo 😆)!!!!!!!!!!!!!!!


2 commenti:

  1. Brava! Io sono troppo impedita, ma sicuramente la tua è una bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Devo dirti che farla così è facile perché la parte di impasto è ridotta al minimo! se vorrai provare fammi sapere! :)

      Elimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Tutti pazzi per Emily in Paris (o forse no?) e la ricetta dell'omelette

Criticatissima ma al primo posto tra i contenuti visti su Netflix, Emily in Paris è la nuova serie rom com (10 episodi di circa 25 minuti) ...