That 70ies Day: Quasi Famosi


Gli anni 70 sono un decennio mitico e ricco di rivoluzioni: culturali, sociali e anche musicali. Oggi con altri blogger di cinema vogliamo celebrarlo regalandovi una carrellata di film da noi perdere e io vi parlo di Quasi famosi, film di Cameron Crowe del 2000.


Quasi famosi è un film molto furbo, ma non per questo nel senso negativo del termine. Mescola rock, avventura, formazione, scoperta, amori e conquista sia il pubblico degli adulti che possono rivivere i bei tempi andati della loro adolescenza, sia i teenager, facilmente in grado di immedesimarsi nella ricerca di sé e di una grande avventura da vivere per realizzare i propri sogni come quella di William.



William è un quindicenne amante del rock che sogna disperatamente di scrivere per la rivista Rolling Stone. Quando manda alcuni suoi scritti alla rivista, riceve l'inaspettata telefonata di un caporedattore che lo incarica di seguire gli Stillwater, gruppo emergente del panorama rock, nel loro tour estivo.
William incredibilmente riesce a convincere la madre a lasciarlo partire con quelli che all'inizio del film appaiono agli occhi del ragazzo uomini bellissimi e invincibili. Solo con il tempo capirà che anche chi scintilla su un palco è una persona come tante altre, piena di pregi ma anche di difetti e debolezze.
Sua compagna di viaggio in questa estate di formazione sarà Penny Lane (Kate Hudson), giovane senza punti di riferimento che insieme a una carovana di svitate groupies gira l'America al seguito delle rockstar, vivendo un sogno che rischia di infrangersi da un giorno all'altro.



La storia del film è ispirata alla vita del regista Crowe, che da ragazzo ha effettivamente lavorato come reporter per la rivista Rolling Stone, conoscendo molti artisti dell'epoca. Alcuni personaggi del film come i giornalisti, i musicisti e gli eventi ricalcano esperienze effettivamente vissute da Crowe, rielaborate.



Inutile dire che la colonna sonora è fantastica, un concentrato di rock e ballads imperdibili che spaziano dagli Who a Elton John, passando per Led Zeppelin, Cat Stevens, David Bowie, Lynyrd Skynyrd e gli Yes. Non credo serva commentare ulteriormente!



In sostanza guardatelo: il film è intelligente, divertente e ci conduce insieme a William alla scoperta di un mondo magico che è stato e non esiste più, e di cui avremo sempre un po' di nostalgia.

Ecco tutti i link da andare a visitare oggi:

Post più popolari