mercoledì 20 marzo 2013

Milk... addio!

Sto forse parlando del film di Gus Van Sant del 2008, con Sean Penn nei panni di Harvey Milk, primo gay dichiarato ad essere eletto a una carica politica negli USA? No.



Quando parlo di milk intendo proprio il latte, quello bianco che si beve a colazione.



Ho scoperto di essere intollerante al latte e ai derivati.
Io, che inizio la giornata con una tazza di latte e caffè.
Io, che come merenda mangio lo yogurt.
Io, che quando in un dolce ci vuole il burro, ci vuole il burro.
Io, che ho un amore per i formaggi che manco i topi.
O forse proprio per tutti questi motivi.
Sta di fatto che, dopo aver constatato che la mia allergia alla polvere è tornata a livelli acuti, ho voluto fare un test anche per controllare che non ci fossero problemi alimentari a darle man forte, facendomi sentire più stanca, gonfia e soggetta a dermatite. E ho scoperto questo e magari il latte fa la sua parte. Allora da oggi in poi inizierò un percorso di "svezzamento" per tornare a tollerare i latticini. Il che significa che potrò mangiare alimenti contenenti latte o derivati solo 2 giorni, non consecutivi a settimana.
Insomma ciao ciao tazza di latte, ciao ciao yogurt greco colato con miele e frutta. E che problema c'è, direte voi, sembra facile: ma il latte è dentro in una marea di alimenti confezionati che manco ve li immaginate. Crackers conditi, wafer e biscotti, cioccolato, salumi cotti come wurstel e mortadella ma anche nel salame.
E poi per colazione di certo non posso mangiare i cereali nel tè, quindi urge provare ricette di torte semplici e biscotti senza latte e senza burro, per fare colazione. Le uova sì, posso mangiarle, ma non è che mi posso preparare il pan di spagna per colazione (in realtà non è una cattiva idea forse?) o mangiare amaretti o savoiardi alle 7 di mattina (come indica l'elenco di alimenti OK).
Ok, c'è il latte vegetale, lo proverò.. ma l'ho già preso qualche volta e non mi piace. Cioè, ok al latte di riso nel ciambellone, mica tanto ok alla tazza di latte di riso da sorseggiare... o comunque non spesso!  Attendo quindi le vostre ricette, mi salveranno la vita!



Nel frattempo, se siete incuriositi dall'altro Milk, quello di Sean Penn e non l'avete visto, vi consiglio di recuperarlo. Il film è stato candidato a ben otto statuette nel 2009, portandosi a casa l'Oscar a Penn come miglior attore protagonista e quello per miglior sceneggiatura originale.
Il film racconta gli otto anni, tra il 1970 e il 1978, della vita politica di Harvey Milk, primo omosessuale dichiarato a diventare consigliere della città di San Francisco. Milk si batté per i diritti dei gay, prima di essere assassinato assieme al sindaco della città George Moscone da un ex consigliere omofobo. Il film si snoda tra l'impegno pubblico e civile di Milk e la sua vita privata, piuttosto movimentata e fatta di storie più o meno felici, come quella con il grande amore Scott Smith, interpretato da James Franco.




Nel film ci sono anche parecchie effusioni tra i due e devo ammettere che fanno un po' strano.. soprattutto considerato che entrambi sono considerati attori sex symbol! Perlomeno Franco, perché per me Penn con quella faccia da Pinocchietto invecchiato ha la sensualità di un merluzzo. Comunque, considerazioni sul fascino degli attori a parte, troverete un bel biopic su un personaggio positivo che si batteva per diritti che ancora oggi non sono del tutto conquistati!

E tornando al latte, vi saluto con questa canzone dei Blur che ha per protagonista.. un cartone di milk! Aspetto ricette...

25 commenti:

  1. Okay, solidarietà a palate. Intollerante ai latticini anch'io, scoperto da pochi mesi.
    Il latte di soia, la prima volta, lo sputi. Poi ti ci abitui. Ora, ti dirò, mi piace, sai?
    Il latte di riso anche di più.
    Per quanto riguarda le marche, ti consiglio Sojasun, per il momento è quella che ho trovato migliore, ma va molto a gusti.
    Con il tofu la battaglia è più dura, ma ora riesco a mangiare senza strozzarmi quello con le erbe. Ogni tanto ne ho persino voglia, figurati!
    L'unica -vera- sofferenza? La crostata. Dicano quel che vogliono, ma con l'olio, o con lo yogurt, non è la stessa cosa. Per non parlare della pasta sfoglia, brioche &Co.
    Il cheesecake col tofu non lo provare nemmeno. A meno che non ti arrenda all'idea di mangiare un'altra torta, non il cheesecake.
    Ma non è impossibile. Ti passerò qualche ricetta ;)
    Un bacio Ely!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il latte vegetale credo che lo prenderò, alternato al té, alle spremute e ai succhi di frutta, perché tutti i giorni non penso che ce la farò. Cheesecake, brioche & co le mangerò il meno possibile, nei giorni consentiti, rigorosamente in versione originale! Il tofu non mi piace proprio, il seitan già di più... ciao agnese, grazie!

      Elimina
  2. Il latte di mandorle è buonissimo...certo non molto leggero!
    Il latte di soia non è il massimo, ma meglio di niente.
    E poi vuoi mettere quanto sono buoni i ghiaccioi alla frutta rispetto al gelato di Anselmo??? Ok sto mentendo, scusa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh maledetta non mi far pensare al gelato di Anselmo!! SOB! va beh mi mangerò le sue ottime granite!

      Elimina
  3. Io sono anni anni che soffro di intollerante alimentari (e non solo latte)
    All'inizio il latte vegetale riuscivo a berlo, mi piaceva. Ora il mio palato non li sopporta più e per colazione non mi resta altro che una bella tisana con dei biscottini...
    Spero che la scienza prima o poi riesca a scoprire come ovviare a questi problemi alimentari perchè io Non Ne Posso Più di mangiare Riso E Pollo!!!!
    Ciao e in bocca al lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'approccio che sto seguendo (sto per seguire, sarebbe meglio dire) prevede l'eliminazione degli alimenti incriminati 5 gg su 7 per 6 settimane, poi si vanno ad aggiungere man mano altri pasti in cui l'alimento è consentito, fino ad arrivare a 1 solo giorno detox senza alimenti per evitare la ricaduta nell'intolleranza. Il percorso di svezzamento dovrebbe durare 6 mesi-1 anno.. vediamo. L?approccio è quello di Speciani www.eurosalus.com, magari lo conosci già!

      Elimina
  4. carissima! mi dispiace perché sono cosa provi, sono intollerante al latte da anni ormai! all'inizio c'è lo sconforto, poi ti renderai conto che ci sono mille modi per ovviare, fidati! ma nel frattempo è giusto essere arrabbiati!:D inutile dire che se ti servono ricette puoi passare da me! baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rebecca! ma ce la faremo a recuperare la tolleranza! :-) intanto mi sbircio le tue ricette!

      Elimina
  5. io evito di fare i test alle intolleranze alimentari proprio per evitare di scoprire di essere allergico a cibi che adoro come il latte.
    bello il film milk, anche se non il gus van sant migliore, ed enormi i blur!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo sempre evitato anche io, fino a che mi sono comparsi dei disturbi che non sapevo spiegare nè curare.. non mi resta che provare a vedere se era colpa dei latticini, che in un certo senso sarebbe un bene perché in teoria con il tempo dovrei riuscire a recuperare la tolleranza e risolvere disturbi attuali. Chi vivrà vedrà! Sì, Gus non al suo top ma comunque godibile! ciao!!

      Elimina
  6. Azz che sfiga! In realtà anche io i latticini li tolelro poco, più che altro non tollero il lattosio, che non so se sia la stessa cosa: sta dki fatto che se bevessi un tazzone di latte certamente dovrei avere un bagno a portata..:) Ti lascio qualche link ad alcune ricette che potrebebro fare al caso tuo. Questa l'ho fatta qualceh giorno fa, non ha burro, non ha uova e niente latte:http://www.trattoriadamartina.com/2013/03/3-hole-cake-ovvero-la-torta-dei-tre.html Non so se questo genere di torte ti piacciono...

    Questi biscottini fatti con panna vegetale: http://www.trattoriadamartina.com/2010/07/pasta-frolla-con-panna-vegetale-senza.html

    Ah, mi è venuto un lampo di genio....Se usi il burro chiarificato dovresti essere a cavallo, perchè quello è privo di caseina! Semmai prova a chiedere al medico...Nel caso lo trovi in vendita o lo puoi fare da te:
    http://www.trattoriadamartina.com/2010/06/fare-il-burro-chiarificato-in-casa.html

    Ecco qua, spero che queste tre ricettine possano alleviarti questo momento nomilkizzato..:;)

    RispondiElimina
  7. Ciao Martina, no, non si tratta del lattosio ma proprio delle proteine del latte perciç devo limitare anche i derivati. Cmq sia grazie, la tua torta 3 buchi l'ho vista l'altro giorno e mi sembra perfettissima :) Al burro chiarificato invece non avevo pensato, dovrei informarmi! Grazie e alla prossima ;-)

    RispondiElimina
  8. Coraggio Elisa, anche per me sarebbe difficilissimo rinunciare ai latticini... i formaggi poi, io li adoro, come farei senza? Coraggio coraggio, speriamo che la cosa possa risolversi presto!! Tieni duro, hai l'appoggio e la comprensione di tutte noi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che per il momento devo entrare nell'ottica di mangiarli come eccezione e non come regola.. sob!

      Elimina
  9. Ho sempre voluto vedere Milk e io non vivrei mai senza latte! Che brutto dai almeno ogni tanto puoi concedertelo no?

    RispondiElimina
  10. Ti tiro su da questa brutta scoperta con questo premio:
    http://incentralperk.blogspot.it/2013/03/liebster-award-i-magnifici-11.html

    Mi sono accorta ora che non potrei consegnartelo perchè hai più di 200 followers ma faccio la ribelle per una volta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lisa grazie mille per il premio! Difficilmente faccio le catene perché non ho veramente tempo ma grazie per avermi pensata! :)

      Elimina
  11. Anch'io intollerante... l'atroce scoperta 5 mesi fa.
    Dopo aver superato lo shock da addio ai miei quintali di yogurt greco, al cheesecake e alla pizza, ho cercato di farmene una ragione.
    Il latte di soia giusto va cercato...dopo numerosi tentativi (molti dei quali finiti miseramente giù per il lavandino) ti posso dire che il migliore (niente tristi sapori di vaniglia/fagiolo) è quello che trovi alla coop della sua marca biologica Benesì.
    Per il resto è questione di abitudine...ma i dolci senza burro sono e sempre saranno dolci senza burro...quindi se puoi mangia le versioni autentiche !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Putroppo a Milano di Coop ce ne sono poche e tutte lontane da casa mia.. proverò quel che passa l'Esselunga (hanno Sojasun, Cereal, Enervit e Alpro.. se le conosci fammi sapere :)
      grazie

      Elimina
    2. m'intrufolo e confermo: uno dei migliori è senz'altro quello benesì della coop (quello arricchito di calcio, perchè l'altro è senza zucchero..) mentre di quelli che hai citato tu io preferisco tra tutti il cèrèal, il sojasun mi sa di gomma da masticare, è tropo artificiale..poi ovviamente,va a gusto. non per rompere ma mi sembra che tu stia partendo scoraggiatissima! io ho cominciato a ridurli per l'intolleranza e sto continuando felicemente per scelta, sia etica (ero già vegetariana, e rinuncio perciò senza fatica anche ai latticini..) sia perchè ti rendi conto che il tuo corpo sta davvero meglio! io prima ero gonfia e avevo l'aria in pancia ogni giorno, per non parlare del rapporto travagliato col bagno..ora mi sento davvero bene. perchè dici che non ce la farai tutti i giorni con il latte vegetale? ..se già ti poni con questo stato d'animo sicuramente sarà molto più difficile...ti confermo (come ti dicevo su twitter l'altro giorno) che ce ne sono veramente tanti tipi, il buono certo è relativo, ma trovo difficile credere che non te ne piacerà neanche uno! ti ricordo anche lo yogurt di soia (magari non valsoia,ecco) che è buono tanto quanto "l'originale", mentre dolci che puoi preparare sono tantissimi. hai solo da usare l'olio di semi e il latte vegetale, e per i dolci puoi usare quello che ti pare che tanto il sapore non lo senti! prova a prenderla come un'occasione per conoscere cose nuove, sono sicura che non resterai delusa!
      mi fa piacere se mi farai sapere come va, e se hai qualche domanda, qualsiasi cosa..ti lascio pure la mia mail,se vuoi!
      sùsù!;)
      stampilu@hotmail.it

      (guarda un po' qua quante meraviglie! http://www.isolabio.it/fileadmin/user_upload/Immagini_diade/Pdf/brochure_IT_definitiva_01-02-08.pdf )

      Elimina
    3. Ciao Peanut, forse sono sembrata tragica, ma sono tranquilla! solo dispiaciuta in quanto questa intolleranza scombussolerà necessariamente le mie abitudini alimentari, cmq certo, proverò ricette alternative e se è vero che mi sentirò sgonfia e meglio sarò contentissima! Dico che non penso di bere il latte vegetale tutti i giorni a colazione perché quello che ho bevuto finora non mi ha fatto impazzire e quindi immagino che avrò voglia di variare :-) Domani si prova un dolce per la colazione con latte di riso! :)

      Elimina
  12. Coraggio Elisa posso comprendere la situazione, non sai quante rinunce a causa dei miei problemi di salute. Non ho ancora visto quel film, mipiacerebbe molto vederlo. Buonaserata Daniela.

    RispondiElimina
  13. Accidenti mi spiace da matti! Spero solo che tu riesca a "rieducare" il tuo organismo al più presto. Buon svezzamento. PS nel frattempo sono sicura che inventerai gustosissime ricette con ...sostituti del latte

    RispondiElimina
  14. Ciao Elisa. :)
    E scusa l'OT.
    Mi spiace, hai vinto (detta così suona un po' paradossale)... trovi tutto QUI. ;)

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Golden Globes 2019: i vincitori e il red carpet!

La scorsa notte sono stati consegnati i Golden Globes, i premi della Hollywood Foreign Press Association che anticipano e spesso predi...