domenica 10 luglio 2011

New york mood: some cheesecake & and a movie, please!

Non sono mai stata a New York, anche se penso sempre di andarci, ma per un motivo o l'altro non sono mai riuscita a pianificare il viaggio: presto rimedierò (spero!!). Uno dei miei dolci preferiti, però, è la New York Cheesecake: un'invenzione superba, a mio avviso. A fine giugno è stato il compleanno di mio papà così, nonostante il mio regime dietetico (inutile, dato che praticamente non sto dimagrendo..), ho voluto preparare una torta. Poco tempo prima, in seguito a un impulso irrazionale momentaneo, avevo comprato del latte condensato, pensando che mi sarebbe tornato utile per qualche dolce, senza in realtà avere bene in mente cosa farci. Ho pensato che la cheesecake poteva essere un ottimo modo per sbarazzarsene ed ecco quello che ne è venuto fuori :) 



My New York cheesecake
per la base:
250 gr di biscotti tipo Owego
2 cucchiai di zucchero di canna
4 cucchiai di cacao amaro
70 gr di burro fuso
aroma di fiori d'arancio
per il ripieno:
375 ml di latte condensato
240 gr di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
1 uovo
per il topping:
4-5 cucchiai di acqua

Fate sciogliere il burro a bagnomaria. Sbriciolate i biscotti, mescolateli con il cacao amaro e lo zucchero, unite il burro fuso (non caldo) e distribuite in una tortiera andando a formare una base omogenea. Livellate aiutandovi con una spatola o un cucchiaio. Preparate la crema: versate il latte condensato, unite il formaggio spalmabile e lavorate con cucchaio o spatola fino a creare un composto cremoso. Unite un uovo sbattuto e un aroma a scelta, io ho usato l'acqua di fiori d'arancio perché ne avevo ancora mezza boccetta avanzata dalla pastiera. Versate sopra la base, livellate e infornate a 180 gradi per circa 40 minuti.
Dovreste usare uno stampo a cerniera, io furbescamente ho voluto usare la teglia a forma di cuore di Guardini perché è tanto carina, ma poi non ho potuto sformarla :-) (poco male).
Una volta raffreddata la torta, passate al topping: la New York cheesecake prevede in realtà una crema a base di panna acida ma io ho preferito della marmellata. Ho lavorato la Fiordifrutta con qualche cucchiaio d'acqua e l'ho versata sopra (ottima scelta le Visciole, leggermente più acidule delle ciliegie normali, che contrastavano con il dolce del latte condensato).
La famiglia s'è leccata i baffi, quindi direi che l'esperimento è riuscito.....


Meglio sarebbe potersi gustare una fetta di questo dolce in un caffè di New York, lo so bene... per farvi entrare nell'atmosfera posso però proporvi dei film che, in modo diverso, celebrano the City that never sleeps, sempre affascinante, stimolante, avanti... 

Manhattan (1979)
(video Intro)


Quasi tutti i film di Woody Allen sono ambientati a New York, ma questo rappresenta la prima esplicita dichiarazione d'amore alla città. Lo scrittore protagonista, abbandonato dalla moglie Meryl Streep, ha il blocco e non riesce a scrivere. Nell'intro prova a iniziare il suo libro descrivendo il suo rapporto con la città. "Adorava NY, la idolatrava smisuratamente. No, è meglio la mitizzava smisuratamente, ecco. Per lui, in qualunque stagione, questa era ancora una città che esisteva in bianco e nero e pulsava dei grandi motivi di George Gershwin....". Una cartolina in bianco e nero della città che diventa lo specchio del mondo interiore e frustrato di Woody e dei suoi goffi tentativi sentimentali..

Colazione da Tiffany (1961)
(video: trailer)

New York come refugium peccatorum, luogo dove chiunque può reinventarsi una vita, dove trasformare i sogni in realtà. Non ha bisogno di presentazioni questo film con Audrey Hepburn nei panni della mantenuta più dolce e più chic del cinema. Protagonista, tra i vari luoghi della città, la gioielleria del titolo, luogo feticcio per Holly, che ne vede un simbolo di riscatto, tranquillità e perfezione. 

Taxi Driver (1976)
(video: Trailer)



NY può essere cattiva. In questo film vediamo la New York più disperata e problematica degli anni post Vietnam, vissuta attraverso gli occhi di un reduce della guerra diventato taxista notturno perché sofferente di insonna. L'alienazione e la disillusione nella vita privata, assieme alla frustrazione per una società sempre più alla deriva e la spasmodica ricerca di una libertà perduta, lo porteranno in un baratro psicologico che alla fine esploderà in un climax di violenza. Pietra miliare di Scorsese con Robert De Niro


Il diavolo veste Prada (2006)
(video: Trailer)



A New York si può fare carriera, magari anche in un mondo patinato come il giornalismo di moda. Ma per tutto c'è un prezzo da pagare. La storia di Andrea (Ann Hathaway), aspirante giornalista neolaureata con ottimi voti, che finisce a fare da assistente al guru della moda  Miranda Pristley (Meryl Streep), direttrice del prestigioso mensile Runway. Un'esperienza che cambierà Andrea profondamente, le insegnerà il significato del lavoro e la porterà anche a chiedersi cosa davvero vuole dalla vita. Divertente.

C'è posta per te (1998)
(video: trailer)


A New York si può trovare l'amore, ma non è facile, soprattutto al giorno d'oggi con le vite frenetiche e la tendenza a vivere molto di più in modo virtuale che reale. E se proprio in chat si nascondesse l'amore? Il film è ormai un po' datato, all'epoca Facebook non aveva ancora fatto capolino nelle vite di tutti noi e i blog erano una rarità, ma la commedia è divertente, soprattutto perché la simpatia virtuale trai i due sembra contrapporsi a un odio viscerale nella vita reale... almeno all'inizio! Con la collaudata coppia Meg Ryan- Tom Hanks ai tempi in cui i loro volti non erano ancora deformati da ciccia (Tom) o tiraggi e botox (Meg, già vi avvisai..). 

Spiderman 1,2 e 3 (2002-2007)
(video: trailer Spiderman3)

Infine, un fumettone. I grattacieli di Manhattan sono i muri su cui si arrampica e vola uno dei supereroi più celebri di tutti i tempi, Peter Parker alias Spiderman! La saga ripercorre le avventure del giovane studente Peter, interpretato da Tobey Maguire, che morso da un ragno, acquista poteri sovrannaturali: ci saranno difficoltà per capire come usare al meglio i poteri, una continua lotta contro pericolosi criminali e, in seguito, contro il proprio lato oscuro, e una corsa per conquistare il cuore della bella Mary Jane. Per il 2012 è previsto un quarto capitolo, che dovrebbe intitolarsi The amazing Spiderman. Da vedere se vi piace il genere!

La lista potrebbe proseguire all'infinito, NYC è stata "protagonista" di tantissimi pellicole di ogni epoca e genere, e non dimentichiamo telefilm cult come Sex and the City o Fame e un'infinità di polizieschi... io però mi fermo qui, voi scegliete un titolo e buon appetito con la cheesecake! :-)

27 commenti:

  1. sono stata a New York tanti anni fa ma la mia ignoranza profonda relativa ai dolci americani era veramente abissale...ma ora non più per fortuna..
    Comunque del latte condensato da far fuori ce l'ho per fortuna!!
    E mi copio la ricetta!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. adoro la cheesecake e tutti i film che hai menzionto...ad essere sincera Spiderman è entrato da poco nella mia vita...ma ora sono preparatissima!!

    RispondiElimina
  3. Grazie per avermi mandato questo post..
    Se devo dirla tutta lo stesso sogno che hai tu c'è l' ho anch'io...di andare in America
    La ricetta che proponi è altrettanto buonissima e oltre ad assaggiare qualcosa del posto ti dà la voglia e l' immaginazione di essere già lì...
    Bye

    RispondiElimina
  4. Io adoro NY, la cheesecake, l"america in genere e...c'e' post@ per te.. Anzi me lo guarderei adesso per l'ennesima volta!!!

    RispondiElimina
  5. Li ho visti tutti e ognuno mi faceva sognare di andare a vedere la città...l'ho fatto 2 volte e ogni volta mi piace sempre di più...però ho dimenticato di mangiare una fetta di cheesecake proprio li!!1 ma si può??!!!

    RispondiElimina
  6. Che bello il tuo blog: cucina e cinema!
    Io sono un po' più ignorante sul cinema anche perché mi dimentico i film che ho visto.. che schiappa! La ricetta è fantastica, spero di provarla presto!
    Ah, io uso spesso il latte condensato per la riproduzione favolosa dei Bounty! GNAM !!!

    GLORIA
    { VINCI GRATIS gli ORECCHINI di Scacco alle Regine }

    RispondiElimina
  7. Niente fa più New York di colazione da Tiffany guardato mangiando una cheese cake!

    RispondiElimina
  8. Anch'io non sono mai stata a New York.ma in compenso ho visto tutti i film che hai citato uno piu' bello dell'altro."Colazione da Tiffany "credo pero' sia quello che fa' piu' New York, con una fetta del tuo mitico cheese cake.
    Un bacione e buona serata.

    RispondiElimina
  9. che ottimo cheescake! e i film sono fantastici!! mitico "colazione da tiffany" per non parlare di "taxi driver"... woody allen vecchia maniera poi.... EVVIVA ELISA!!!
    ps
    a ny ci vado spesso e la adoro!!

    RispondiElimina
  10. I film sono tutti belli, anche se a me è rimasto nel cuore "c'è post@ per te", e bello e buono è pure il tuo cheese cake!!!
    Ciao e buona serata!

    RispondiElimina
  11. Mmmh che bontà! Mai provata con il latte condensato sai?
    Delizioso poi "c'è post@ per te" il mio animo romantico non può non amarlo! Ma non disdegno il diavolo veste prada, bello! :)

    RispondiElimina
  12. Secondo me quella cheesecake ti è venuta una bomba, lo si capisce anche solo dalla foto! The Evils Wear Prada, 5 volte almeno, e non mi stanco mai di guardare l'eccellente Meryl, semplicemente fantastica! Pensa che al mio ritorno dalla big apple ho pensato:boh, tutto qua? magari il prox lo organizziamo insieme, devo assolutamente ricredermi!

    RispondiElimina
  13. Non sai quanto adoro New York e tutto ciò che parla di lei!!! Ho visto ognuno di questi films e devo dire che hai fatto una bellissima cernita di film che la caratterizzano sotto ogni angolatura!!! Ho avuto la fortuna di starci diverse volte ma ci ritornerei anche domani perchè la amo da morire, come amo tutti i cheese cake!! Davvero particolare il tuo con il latte condensato e da provare sicuramente al più presto!!! Un bacio e viva New York!!!

    RispondiElimina
  14. Che bella dev'essere New York...non ci sono mai stata ma è il mio chiodo fisso! E che buono questo cheesecake...il latte condensato lo adoro, rende tutti i dolci così golosi....:-)

    RispondiElimina
  15. Mi fai sempre venire l'acquilina in bocca! Se vuoi vedere NY vieni a trovarmi, sono a "sole" tre ore di macchina dalla grande mela!
    ps: se vieni neglia states pero' dimenticati la dieta...io in 10 mesi sono aumentata di 7 chili...O__o

    RispondiElimina
  16. NY è sempre il sogno nel cassetto! E chissà se un giorno risucirò ad aprirlo!
    Golosissima la tua cheese cake, mi piace il latte condensato al posto della panna. E che bella a forma di cuore. Bacioni buona settimana

    RispondiElimina
  17. che meraviglia la cheesecake! anche per me new york è un sogno...spero di realizzarlo presto! un bacione!

    RispondiElimina
  18. devi assolutamente andarci, New York è stupenda!!! io forse ci ritorno per Natale.
    la cheesecake è fantastica e i film che hai citato li ho visti tutti... manhattan è il mio preferito!
    bacioni

    RispondiElimina
  19. si ecco anche io sono a regime dietetico ma senza alcun progresso, ti capisco :)

    Buonissima la NY Cheesecake. Ho utilizzato solo una volta il latte condensato, ma l'ho trovato troppo dolce, dovrò riprovare!

    RispondiElimina
  20. Guarda che il 13 aspetto Potter

    RispondiElimina
  21. mi dai una fettina di questo fantastico dolce?
    grazie!!!

    RispondiElimina
  22. ciao ragazze, grazie a tutte, vedo che la grande mela è nei cuori di molte, anche di chi non c'è mai stata come me..

    @b&K, aiuto... 7 chili???? se dovessi organizzare però sarebbe bello incontrarsi! ti terrò aggiornata!

    @ Caia, allora vengo con te! :)

    @ Monica, io l'ho trovata buona con il latte condensato, magari puoi aumentare un po' la dose di philadelphia e pareggiarle, ti viene un po' meno dolce e il ripieno un po' più alto che nn fa mai male. devo dire che la marmellata acidula cmq era perfetta perché contrastava il dolce del formaggio+latte cond.

    @ sissi... :-) di Potter devo prima recuperare la parte I dei Doni della morte che non ho visto, dopo essermi annoiata abbastanza nella visione del Principe Mezzosangue. Ma non temere, porterò a termine qsto compito (forse nn per il 13, ecco!)
    a presto!

    RispondiElimina
  23. Ciao bimba ho un premio per te. Besos :)

    RispondiElimina
  24. tutti film meravigliosi! Anche io ho quella marmellata, e proverò ad utilizzarla per un bel docino come il tuo!

    RispondiElimina
  25. Che buona e che bella! Stavo per perdermela, complimenti

    RispondiElimina
  26. complimenti per il blog ;))
    da oggi ti seguo pure io
    cioa cris
    www.ilcucinotto.it

    RispondiElimina
  27. Bellissimi film!
    Quando sono stata a New York ho pensato ovviamente a Manhattan di Woody Allen, quando in serata il bus mi portava dall'aeroporto a Manhattan,e di fronte a me sono apparse le migliaia di luci dei grattacieli... è un'immagine che porterò sempre con me.
    Ogni momento a New York è stato cinematografico, perché mi sembrava di essere già stata sulla sua metro o sui suoi taxi, di aver attraversato già quelle strade... e questo solamente grazie ai film.

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Golden Globes 2019: i vincitori e il red carpet!

La scorsa notte sono stati consegnati i Golden Globes, i premi della Hollywood Foreign Press Association che anticipano e spesso predi...