giovedì 1 febbraio 2018

EatingOut #4: il giapponese con tocco milanese di Kisen

Alcuni dei roll proposti dal ristorante Kisen, via Moscova 10 Milano
 Andare al ristorante giapponese per noi italiani significa nel 99% dei casi mangiare sushi. Inutile obiettare che l'offerta gastronomica del Sol Levante è molto, molto più ampia, e comprende tante preparazioni a base di carne, zuppe, verdure. E' anche vero che a me, quando vado al giapponese piace perdermi proprio in quei bocconcini ricercati di pesce, riso e alghe. 
E non devo essere l'unica ad amarli, dato che l'offerta di questi ristoranti su Milano è così vasta e capillare che oggi è diventato davvero difficile scegliere e trovare qualcosa di un po' diverso. Tra le novità da segnare in agenda questo mese c'è il terzo ristorante a marchio Kisen, a pochi metri dalla fermata della metro Turati, in via della Moscova 10.

L'esterno del ristorante Kisen in via Moscova 10
La sede storica di Kisen è quella aperta 13 anni fa, in via Gian Giacomo Mora 9, un ristorante senza troppi fronzoli, ma carino e di qualità che ho frequentato parecchio negli anni in cui abitavo proprio in quella via vicino alle Colonne di San Lorenzo (bei tempi e beata gioventù!). Ora Kisen si è fatto in tre, aggiungendo una sede a Busto Arsizio e questa di via Moscova, un grande locale che si snoda su due livelli, con arredamento ispirato al giappone con legno, pietra e tanto bambù.


Ma veniamo alle cose importanti. Cosa si mangia da Kisen? Il menu punta sulla creatività ed è stato ideato da uno chef giapponese di Osaka: parola d'ordine eccellenza delle materie prime, che si unisce a un ricercata estetica, imprescindibile per la cucina giapponese. L'offerta è ampia e va dai dim sum con pasta a vari gusti (barbabietola, nero di seppia, tè verde e zafferano), alle tartare, passando per uramaki, temaki (disponibili sia con alga nori che con sfoglia di soia) e gunkan. Non mancano tempura, riso, insalate e zuppe.


Tra le cose più buone che ho assaggiato e che vi consiglio c'è la tartare Hamachi, di ricciola con avocado, olive taggiasche e salsa al sesamo, ma anche quella di salmone era buonissima, e alcuni roll come il Flower (riso nero, gamberoni in tempura, avocado, salmone scottato, fiori di loto e tobiko). Particolare, anche se non il mio preferito, anche il roll Milano, realizzato con riso giallo, black cod teriyaki, tartare di capasanta, gambero crudo e petali di patate viola).


Divertenti anche i cosidetti "dragon ball", delle palline di riso ricoperte di riso esternamente e ripiene di pesce all'interno (2  pezzi, disponibili di salmone, tonno e gambero). Infine, per chi ama gustare il sushi accompagnandolo a un cocktail, oltre a vini e birre, Kisen propone un menù di bevande studiate dal mixologist Franco Tucci Ponti (8 -15 euro).

Prezzo. Non è un all you can eat, quindi se ordinerete ad esempio un antipasto tipo gamberi o insalata di salmone, un dim sum, un uramaki e un temaki spenderete tra i 30 e i 40 euro, bevande escluse. 

Insomma perché andare da Kisen? Per una cena romantica, o semplicemente se vi va l'idea di provare un sushi non troppo classico, contaminato da elementi della cucina mediterranea e con qualche accostamento originale.

Kisen
via della Moscova 10,
20122 Milano
Tel. 0262086978

I motivi per cui amerete Chiamami con il tuo nome

Chiamami con il tuo nome è il racconto poetico, evocativo e sensuale di un amore destinato a rimanere relegato nei ricordi di un...