Vacanze romane

Roma_ ElisaPavan_CookingMovies
Piazza Navona, Largo dei Librari, Piazza di Spagna, vista su Colosseo e Fori
A Roma il cielo è azzurro, il sole ti scalda le gambe e ti accarezza la testa con il suo tepore anche il primo di novembre. La luce colpisce i palazzi e li vena di giallo, oro e rosa a seconda dell'ora del giorno. La maestosa bellezza della storia respira intorno a te, in un enorme museo a cielo aperto, facendoti sentire piccola piccola e al tempo stesso parte di qualcosa di più grande.
Pini marittimi, palme e cipressi ricamano la città e i suoi panorami. La vista dal giardino degli aranci sull'Aventino ti può ridare la felicità. Il cibo è carico, unto, saporito e inesorabilmente buono. La gente non corre e ha un senso della moda piuttosto relativo. I gesti sono plateali, l'ironia è un'arma a cui attingere a man bassa per commenti pungenti o adulatori, sarcastici, a volte impiccioni, ma sicuramente divertenti.
Roma è sempre meravigliosa, nonostante gli scandali, nonostante la monnezza, nonostante il traffico e gli autobus che passano ogni 25 minuti senza una logica. E se è così facile, inesorabile e viscerale amarla, perché si fa così fatica a trovare il modo per farle del bene?

E' una domanda che mi tormenta, dopo aver passato lì questo weekend, prenotato con la scusa di andare a sentire il concerto di Jack Savoretti, un cantante che se non conoscete già vi consiglio di iniziare a seguire. Sono certa che sarà tra le "next big things" dei prossimi anni. Inglese di origine italiana (papà di Genova), voce roca in modo decisamente piacevole, canzoni tra il rock e il brit pop con una vena di country, bravo bravo. Su Spotify potete gustarvi la playlist con le sue canzoni:


Il concerto all'Auditorium Parco della musica è stato veramente bello: c'era gente, ma la dimensione era ancora abbastanza intima. Era l'ultima data di un tour europeo e Jack e compari avevano voglia di chiudere in bellezza e festeggiare, e sono stati bravi e coinvolgenti! Noi ci siamo divertite tanto, come dimostra il mio tweet "a caldo!" :) 


Abbiamo girato e camminato molto, stancandoci e godendoci tutta la bellezza del weekend, abbiamo pure incontrato Ignazio Marino assediato dalle televisioni, abbiamo mangiato. Cito due posti, da mettere nella vostra to do list se e quando andrete a Roma.
Il primo è Roscioli, che mi ha consigliato la bravissima Agnese, blogger e soprattutto fotografa food che vivendo a Roma dà ottimi suggerimenti enogastronomici.
Roscioli sembra solo una salumeria, ma è molto di più: è anche ristorante tipico romano, in un locale rustico e accogliente con l'atmosfera di una gastronomia gourmand di una volta. Qui abbiamo gustato cacio e pepe e gricia, due grandi classici intramontabili della cucina romana.
E poi, vuoi uscire dal concerto e non andarti a fare un pezzetto di pizza e una sorchetta da Er Sorchettaro? 
Si tratta di un forno (Pasticceria Lambiase) aperto di notte che propone, oltre a pizze, focacce e classici cornetti, questi dolci molto elegantemente battezzati "sorchette", briochine servite coperte di panna e crema di cioccolato (ancora più elegantemente indicati come "doppio schizzo"). Se non avete capito un granché, vi basta fare un giro su Tripadvisor per vedere di cosa sto parlando.
Vi lascio con questi due indirizzi, mentre spero di tornare presto a Roma e spero che la prossima volta la potrò trovare un po' più pulita e funzionale, con abitanti meno rassegnati e più determinati ad avere i servizi e la gestione efficiente che la nostra Capitale si merita.
So che in queste affermazioni esce la mia milanesità, come dai migliori stereotipi, ma vedere le persone che abitano in questa città totalmente assuefatte è la cosa che mi lascia più perplessa, perché quando non sai che un'alternativa c'è, che le cose non devono essere per forza come sono ora e che possono migliorare e funzionare, allora diventi parte di quell'inefficienza e vai indirettamente a contribuire a crearla. Un'altra Roma deve e può esserci! Il traffico e la monnezza accatastata sui marciapiedi che deturpano la sublime bellezza, non devono essere la quotidianità. Ce la potete, ce la possiamo fare.. Io ci credo... e voi?

Roscioli
via dei Giubbonari 21, 00186 Roma
http://www.salumeriaroscioli.com/it/ristorante/ 

Pasticceria Lambiase (Er Sorchettaro)
via Cernaia 47, Roma

Dopo questo post, siete autorizzati a guardare a nastro Vacanze Romane, La grande bellezza, La Dolce Vita e Roma città aperta (quest'ultimo, se volete piangere un po'! :-D)



Post più popolari