domenica 16 ottobre 2011

Un dolce dal NuovoMondo: Zucchini Bread


Dolci americani: è questo il tema del carinissimo contest di Caia, Usa Sweet Usa. Cheesecake, apple pie, muffins, brownies, cookies, pancakes & co.... potevo forse tirarmi indietro? E così è iniziata la ricerca di un dolce che fosse un americano al 100%, ma abbastanza originale e, perché no, pure sano. Sano un dolce made in Usa, direte voi, quando mai s'è visto? Beh non avete fatto i conti con il Zucchini bread! Cugino del banana bread, è una specie di plumcake speziato che contiene zucchine grattugiate e frutta secca (generalmente si usano noci pecan, ma io le ho sostituite con le mandorle). 
Storcete il naso? Non sapete cosa vi perdete! Profumato, delicato, umido e reso piacevole da sgranocchiare grazie alla frutta secca... e poi c'è dentro la verdura, quindi ribadisco la mia teoria dell'altra volta, è sano di principio :-) (ma se leggete gli ingredienti vi accorgerete che lo è per davvero!). Eccovi la ricetta. 

My Zucchini Bread
2 uova
50 gr di burro
170 gr di farina
30 gr di farina di mandorle
1 cucchiaino di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
100 gr di zucchero bianco
50 gr di zucchero di canna
1 grattugiata di noce moscata
1/2 cucchiaino di zenzero
1 cucchiaino di cannella
circa 220 gr di zucchine (1 grossa o due piccole)
100 gr di mandorle spezzettate



Come vi ho anticipato, ho sostituito le noci della ricetta originale con le mandorle e una parte della farina (15%) con la farina di mandorle. Grattuggiate la/le zucchina/e e tenetele da parte. Lavorate il burro morbido con lo zucchero bianco e quello di canna fino a formare una crema, unite le uova una alla volta e montate. A parte mescolate la farina, la farina di mandorle, la cannella, la noce moscata, lo zenzero, il lievito e il bicarbonato. Unite tutto alla crema di uova burro e zucchero, mescolate bene. Strizzate le zucchine, unitele al composto. Prendete le mandorle e tritatele grossolanamente, aggiungete e mescolate ancora. Versate in uno stampo da plum cake e infornate a 180 gradi per circa 45 minuti. Il vostro zucchini bread è pronto!

Il contest Usa Sweet Usa

Non tutti sanno che le zucchine sono originarie del Nord America, come le loro cugine zucche. Come per mais e pomodori, insomma, dobbiamo ringraziare le terre americane, ma furono gli italiani, solo molti anni dopo, che si dedicarono alla coltivazione e all'utilizzo in cucina di questo meraviglioso ortaggio. Tanto che ancora oggi gli americani per chiamarlo usano una storpiatura dell'italiano zucchina : "zucchini", appunto.
Italia e America sono insomma unite nel destino della zucchina, giunta al successo grazie a noi, ma nata nel "Nuovo mondo". Quel Nuovo Mondo che è stato ed è ancora oggi meta prediletta per chi cerca una vita migliore, un posto dove realizzare i propri sogni, una terra promessa dove fare fortuna.


Proprio di quest'avventura, di un viaggio della speranza da un piccolo paese della Sicilia fino a New York, all'inizio del 900, racconta Nuovo Mondo, di Emanuele Crialese, regista che in questi giorni propone al cinema la sua nuova fatica, Terraferma, film ancora una volta dedicato ai temi dell'immigrazione. Protagonista è Salvatore, che, rimasto vedovo in una terra misera e senza prospettive, chiede al cielo un segno per scogliere ogni dubbio e partire verso il nuovo mondo, portando con sè figli e anziana madre. Alcune cartoline di propaganda con i contadini ritratti accanto a polli giganti e verdura enorme lo fanno decidere. Si parte. Il film si svolge in gran parte nel "non luogo", che è la nave che trasporta il carico di disperati verso le speranze della giovane America. Sulla strada di Salvatore ci sarà l'incontro con Charlotte Gainsburgh, dama inglese caduta in disgrazia e decisa ad arrivare in America da donna accasata, che propone a Salvatore di sposarla. Una figura di donna moderna, che mantiene la sua classe e il suo essere eterea anche tra le brandine condivise della terza classe. 


Il viaggio si conclude a Ellis Island, dove tutti gli aspiranti "amerigani" sono sottoposti a controlli igienici e valutazioni psicologiche. Saranno abbastanza intelligenti e sani per essere accolti in terra statunitense? Ve lo lascio scoprire...

28 commenti:

  1. la ricetta mi piace e la voglio proprio provare! E il film è bellissimooooooo

    RispondiElimina
  2. Mi è piaciuto molto il film e devo dire lo stesso per il tuo zucchini bread. Non ne avevo mai sentito parlare e comunque concordo con te... se c'è la verdura è sicuramente sano!

    RispondiElimina
  3. Appena adocchiato su FB eccomi qui a leggerne la ricetta, perchè lo zucchini bread è da un pò che lo inseguo e adesso che ho qui davanti questa ricettina golosa e perfetta...beh, non posso di certo farmela scappare! La segno subitoooo!

    RispondiElimina
  4. troppo simpatico il tuo blog!! complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Ma particolarissima questa ricetta, mi piacerebbe provarla :)

    RispondiElimina
  6. Ma senti senti.....un dolce con le zucchine...in Italia è un pò insolito, ma dalle tue foto sembra che sia proprio buono...molto, molto originale...complimenti e buona settimana!

    RispondiElimina
  7. Pensa ho letto la ricetta proprio l'altro giorno su un sito made in USA!:) mi sa che le devo provare, perche' il tuo mi ha fatto venire l'acquolina!:)

    RispondiElimina
  8. Questo post mi chiama in causa sia come emigrante USA che come adoratrice dello zucchini bread!Delizioso! Peccato che l'Ammmerica non e' piu' quella di una volta...

    RispondiElimina
  9. Nonono e chi storce il naso!!! Ricordo di aver provato un cake simile e a casa era piaciuto a tutti! Bello e buono!!
    Dev'essere bello il film, volevo vederlo e spero di riuscirci... un abbraccio e buona settimana!!!!!

    RispondiElimina
  10. meraviglioso, stavo proprio cercando la ricetta, la tua capita al momento giusto, ed è anche molto gustosa!!!
    grazie per aver partecipato e in bocca al lupo peril contest ^__^
    ps. il film non l'ho visto.

    RispondiElimina
  11. Molto originale questo bread!!! E deve essere davvero squisito!
    Il film l'ho visto!! Non è che mi sia piaciuto molto però fa capire molto bene il tema sull'emigrazione...infatti l'ho presentato insieme ad un racconto all'esame di maturità, perchè come tesina portavo, appunto, l'emigrazione!
    Ciao alla prossima, un bacio!

    RispondiElimina
  12. è da un po' che mi capita di leggere questa ricetta...mi hai fatto venire voglia di provare!

    RispondiElimina
  13. Sai che non l'ho mai assaggiato! Devo rimediare ... lo so, lo so!
    Un caro saluto
    barbara

    RispondiElimina
  14. Ottimi, faccio dei muffins molto simili, complimenti Passiflora!!!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao Pssiflora:-) uff io non ho mai assaggiato questo zucchini bread e non ho neanche mai visto il film! imperdonabile!

    RispondiElimina
  16. Nooo ma dai le zucchine in un dolce, che mito! Sapessi cosa ti ho portato dall'America:100% USA, originale, ma per niente sano! Posso sostituire il burro con philadelphia Yo? E il film me lo guardo volentieri!bacio

    RispondiElimina
  17. @ caia, crepi! :-)

    @ lacarli, nn vedo l'ora di scoprire il mio cadeaux! per q.r. il philadelphia yo al posto del burro... sano ok, ma non esageriamo! già c'è la verdura, se nn ci metti il condimento nn garantisco il risultato. Puoi mettere mezzo bicchiere d'olio di arachidi, però, se preferisci rinunciare al burro. Baci!

    @ tutte, grazie e un bacione

    RispondiElimina
  18. Grazie, allora vada per l'olio! Cadeaux molto, molto stupido!;)

    RispondiElimina
  19. Quel film l'ho adorato! L'ho visto con la mia classe al liceo un pò di annetti fa e tutti voleva uscire dalla sala mentre io ne ero rimastra stregata. Ottimo anche il tuo zucchini bread e simpaticissimo blog! i miei complimenti!

    RispondiElimina
  20. Sfiziosa ricetta, dovrei proprio provarla! Ciao

    RispondiElimina
  21. Mmmmm, molto interessante, tra l'altro mi ha sempre incuriosita....spero di provarlo presto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Concordo pienamente! Anch'io ero una di quelle che "Le verdure nei dolci? Per carità!". Che cosa mi sono persa! Dopo la ciambella con cacao, zucchine e fiori di zucca e la recente scoperta di quant'è ottimerrima la torta di carote, questa proprio non posso perdermela! Grazie della ricetta! Mi leccherò sicuramente i miei baFFioni! ^_^

    RispondiElimina
  23. Ho trovato la ricetta dello zucchini bread qualche anno fa, ma non ho mai avuto il coraggio di prepararlo... per una che ha assaggiato la torta di carote ancora prima che uscissero le Camille, il cake di feta e albicocche e il mille foglie di melanzane e cioccolato, è una mancanza gravissima!!!!

    RispondiElimina
  24. Storco il naso per un solo motivo! Perchè mi ero ripromessa di fare questo dolce in estate con le zucchine di stagione e invece me ne sono dimenticata! La mia prima esperienza con le zucchine è stata in abbinamento al cioccolato ed ha lasciato tutti a bocca aperta. Anche la versione bianca mi ispira un sacco con tutte quelle spezie e frutta secca. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  25. non riesco a immaginarmi che sapore possa avere questo dolce.... bisognerà provarla per scoprirlo!

    RispondiElimina
  26. mi ispira da morireeeeeeeeeeeeeeee!!! che bello un dolce con le zucchine :-))))

    RispondiElimina
  27. Avevo già sentito parlare dell'uso delle zucchine nei dolci ma devo dire che non ho ancora mai provato niente! Se garantisci tu magari un tentativo lo faccio... :)

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Spaghetti alla chitarra con pallottine

Spaghetti alla chitarra con pallottine Buongiorno e Buon lunedì dell'Angelo! Avete passato una buona Pasqua? Se avete già dige...