giovedì 3 marzo 2011

Plumcake al cocco & cioccolato: la colazione del campione



Dopo la mia disavventura con lo stampo di silicone m'era rimasta la fissa della tortina. Inutile dire che, da vera combattente ( :-)), ho deciso di rifarne un'altra subito, il giorno dopo. Però no, non ho ritentato con il silicone: se si fosse ripetuta la solfa e avessi dovuto buttare la seconda torta di seguito sarebbe stato troppo deprimente! Ho optato per una ricettina semplice e ottima per la colazione: il plumcake con farina di cocco e pezzetti di cioccolato. 

Plum cake al cocco & cioccolato
50 gr di farina di cocco
150 gr di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
2 uova
1 vasetto di yogurt bianco (io al limone, era da finire :))
olio di arachidi (misurato nel vasetto di yogurt vuoto)
50 gr di cioccolato fondente

Sbattete le uova e lavoratele a crema con lo zucchero e il vasetto di yogurt. Unite la farina setacciata con il lievito e la farina di cocco e infine il vasetto da yogurt pieno (bastano 3/4) di olio di arachidi. Tritate a pezzetti il cioccolato e aggiungetelo all'impasto, versate il composto in uno stampo per plumcake e infornate a 180 gradi per circa 45 minuti.

Il plum cake è venuto bene, ve lo consiglio perché è semplice e perfetto per iniziare la giornata con una marcia in più... il cocco e il cioccolato, oltre che stare benissimo insieme, sono superenergetici... insomma è la torta ideale per uno sportivo!
Chissà se ne avrebbe volentieri mangiata una fetta anche Mark Wahlberg prima degli allenamenti a cui si è sottoposto per girare The Fighter. Il film, che ha portato a casa due Oscar grazie ai fantastici Christian Bale e Melissa Leo, migliori attori non protagosti, racconta la storia vera del pugile Micky Ward e del suo fratellastro maggiore Dicky Ecklund.



Micky è un ragazzo sui trent'anni che vive in una città di provincia del Massachusets. Fa il pugile, allenato dal fratellastro Dicky, ex promessa della boxe finito sulla cattiva strada a causa della dipendenza dal crack, e gestito da Alice, madre padrona di questa famiglia allargata con 9 figli e aspirazioni da grande manager. Ma la gestione familiare è disastrosa: Dicky non si presenta agli allenamenti, preferendo chiudersi in casa con altri tossici a fumare crack, e la madre non ci capisce un'acca. Micky viene persino costretto a battersi contro un pugile di 9 chili più pesante, che lo distrugge. 
Quando nella vita di Micky arriva Charlene (Amy Adams), ex promessa dell'atletica finita a fare la barista, la musica cambia: il ragazzo prende consapevolezza di sè e capisce che, se vuole avere una chance di vincere, le cose devono evolvere. Inizia così una lotta per affermare se stesso come uomo e come pugile, che passa attraverso l'emancipazione da una famiglia disfunzionale -dove l'unico eroe è sempre stato Dicky- e poi un riavvicinamento consapevole. 




Il film è molto intenso, si respira la voglia di riscatto di queste persone della classe operaia e la loro ansia di non lasciarsi sfuggire l'occasione della vita. Wahlberg regge bene il ruolo, ma chi merita un capitolo a parte è Bale, noto per la dedizione con cui si immedesima nei personaggi. Lui non ha interpretato Dicky, lo è diventato: magrissimo (di sicuro lui di plum cake al cocco non ne ha mangiati per un bel po'), il viso stanco e rovinato, pochi capelli in testa, parlata da bullo di periferia e l'aria di chi, pur non avendo combinato niente di buono nella vita, si atteggia a leggenda, perché preferisce non guardarsi allo specchio o si accorgerebbe di essere un fallito. Se vi capita, cercate in Google qualche foto del Dicky originale: noterete la somiglianza. Intanto, vi consiglio questo film: io l'ho visto in lingua originale e si fa un po' fatica a causa della parlata slang, ma ne vale la pena. 



Mi piacerebbe dedicare questo plum cake ai bambini del Santa Lucia: un piccolo contributo alla raccolta di Caris, e speriamo che vada tutto per il meglio! Il plum cake, per la sua forma e la sofficità, è un dolce molto amato dai bambini e poi i pezzetti di cioccolato e il cocco contribuiscono a renderlo perfetto per una merenda golosa e allegra! E poi come dicevo, è sostanzioso e adatto per chi deve affrontare tante sfide tutti i giorni... perché non bisogna mai smettere di lottare e di crederci, come insegna anche il film che ho abbinato a questo dolce!



Con questo plum cake partecipo anche al contest di Natalia di Fusillialtegamino


45 commenti:

  1. Che bontàààà !!! Cioccolato e Coccoooo !!!! <3

    RispondiElimina
  2. Buonissimo e leggero! brava:-)

    RispondiElimina
  3. con un'abbinata così solo può essere delizioso, ma del resto tu carissima Passiflora ci hai abituati a queste delizie! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  4. i dolci da colazione, sanno di casa, di coccole.. e di buon tempo da perdere... brava!!! baci ELY

    RispondiElimina
  5. ciao Passiflora!!! eccomi qui, quant'è bello il tuo sito, mamma mia... anche io adoro il cinema, passerò spesso a trovarti!!! A presto, Alessia

    RispondiElimina
  6. Io adoro queso tipo di dolci ^_^

    RispondiElimina
  7. cocco e cioccolato, ottimo abbinamento!
    elisa ma toglimi una curiosità: tu sei giornalista e scrivi di cinema o sei solo appassionata? perché le tue recensioni mi piacciono un sacco, sono troppo professional ;-)

    RispondiElimina
  8. Hai ragione è bruttissimo quando un dolce non riesce...
    Questo plmcake sembra davvero delizioso! Brava

    RispondiElimina
  9. Giusto cara Elisa, mai rinunciare a lottare!!
    bravissima, per il plum cake che sarà ottimo e domani lo faccio sicuramente, bravissima per la scelta del film e bravissima per il sostegno alla causa di Caris!!

    RispondiElimina
  10. non c'è niente di meglio che iniziare la giornata con una bella colazione e con un dolcino del genere! gnam gnam..non vedo l'ora di provarlo! :)

    RispondiElimina
  11. adoro i dolci con la farina di cocco!
    i pezzetti di cioccolato poi... :P
    ma sai che ultimamente non riesco a trovare la farina di cocco al super? la voglio! :)

    RispondiElimina
  12. Ottimo questo plumcake per cominciare bene la giornata!!! Mi segno la ricetta.
    Buonanotte!!!

    RispondiElimina
  13. buono, con il cocco è molto particolare!

    RispondiElimina
  14. Per farina di cocco intendi cocco grattugiato essiccato?

    RispondiElimina
  15. Post ricco e "intenso". Questo cake, visti gli abbinamenti perfetti sarà (ri)fatto a breve, il film mi riprometto di vederlo e complimenti per le belle parole per il Santa Lucia :)

    RispondiElimina
  16. Prenderò SPUNTO per le mie creazioni ...;)
    e perchè no.. devo vedere anche il film...

    Un KiSs
    Rosa

    RispondiElimina
  17. In effetti, questa è una colazione profumata e nutriente! Complimenti.
    Bella la locandina di questo film.
    Grazie per aver partecipato e buona fortuna per il contest.
    Bacioni.

    RispondiElimina
  18. Quindi l'olio ha la stessa quantità dello yogurt ho capito bene?

    RispondiElimina
  19. @ Sissi, sì misuri l'olio nel bicchierino dello yogurt da 125 ml. Non è necessario riempirlo del tutto però, puoi anche versarne fino a 3/4 che è sufficiente :)

    RispondiElimina
  20. questa me la stampo, la faccio domani! nel caso di aiuto ti chiamooo:)

    RispondiElimina
  21. @ home & things, ma quale aiuto, è facilissima! vedrai che non avrai bisogno ;)

    RispondiElimina
  22. @ nena, magari scrivessi di cinema per lavoro! Per ora mi limito a farlo per passione su questo blog... mai dire mai però!

    RispondiElimina
  23. Una delizia questo cake, ciao

    RispondiElimina
  24. Il film non l'ho ancora visto. I 2 attori sono molto bravi.
    Davanti a un plum cake non so resistere.

    RispondiElimina
  25. Preferisco sempre il metallo. Il silicone non mi piace proprio e mi sembra che cambi sapore a ciò che ci cucino dentro.
    Mah, sarà che sono antiquata io, che dirti.......però il tuo plumcake è davvero buono, brava!

    RispondiElimina
  26. Una vera delizia! Io non sono un'amante del cocco ma vista la quantità della farina direi che può andare... con il cioccolato poi mi piace molto! Potrei sempre cambiare con la stessa dose di farina di mandorle... chissà. brava come sempre!

    RispondiElimina
  27. @ giovanna, se metti la farina di mandorle io cambierei un po' la proporzione (tipo 120 farina, 80 gr mandorle). E magari aumenterei un po' il cioccolato per dare più sapore, perché il cocco ha un aroma più deciso della mandorla. Ottima idea cmq, presto proverò anche la variante :)

    RispondiElimina
  28. Ottimo questo plumcake. Adoro il cocco e una fettina per domattina mi piacerebbe tanto averla. Purtroppo io il cocco lo uso poco perchè a casa non piace Uff.
    Brava, dopo un insuccesso ti è venuto perfetto. Un bacione e buon w.e

    RispondiElimina
  29. Uno splendido abbinamento di gusti per questo goloso plumcake; ottima ricetta per una bellissima iniziativa!!!! Un abbraccio Passiflora e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  30. non conoscevo questo film, grazie del consiglio e buonissimo questo plum cake :>

    RispondiElimina
  31. Grazie per la visita. Mi piace molto questo abbinamento cioccolato e cocco, e molto bella la recensione del film, è un piacere leggerti. Ciao, buon week end

    RispondiElimina
  32. Ora che ho sdoganato lo stampo da plumcake, te lo copio!!!
    Un abbraccio e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  33. una bella colazione da supercampione

    RispondiElimina
  34. Ho fatto anch'io oggi un plum cake con le gocce di cioccolato e...senti senti...farina di cocco! Pochina per ora ma credo di essere riuscita a convertire la cavia :))) Ti sei rifatta alla grande con questo plum cake, è delizioso.
    Baciotti, buona domenica

    RispondiElimina
  35. Ciao, piacere di conoscerti, complimenti per il tuo blog. Mi iscrivo come tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice!
    Irina

    RispondiElimina
  36. Che buono il cioccolato con il cocco! Sembra un bounty!
    Grazie x questa dolce ricetta!

    RispondiElimina
  37. Ciao!
    Ho appena pubblicato i premi del contest...
    Se ti va passa a dargli un occhio!!!
    Buona Domenica
    Un bacio

    RispondiElimina
  38. buono lo fa spesso anche mio padre questo plumcake:) anche se spesso si dimentica di mettere il cioccolato -.-

    RispondiElimina
  39. Cara Passiflora, dai un'occhiatina qua:

    http://ambrosiaenettare.blogspot.com/2010/10/ciambella-al-cioccolato-bianco-ovvero.html

    Visto? Non sei l'unica ad aver vissuto una disavventura con uno stampo di silicone :-D Comunque entrambe ci siamo rifatte alla grande ;-)

    RispondiElimina
  40. Domani mattina ci farei volentieri colazione con una fettina di questo super plum cake!!

    RispondiElimina
  41. Lo adoroo...cocco-cioccolato è un'accoppiata vincente!!! un bacione :)

    RispondiElimina
  42. Lo mangio con gli occhi!
    Come già ti è stato scritto in qualche commento all'altro post, al primo utilizzo gli stampi in silicone vanno imburrati, forse è per questo che l'impasto si è attaccato.

    RispondiElimina
  43. @ tania, il punto è che LO AVEVO PURE IMBURRATO!

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

L'inverno è arrivato: come prepararsi e dove vedere l'ottava stagione di Game Of Thrones!

L'ottava stagione di Game of Thrones è finalmente qui! L'attesa è alle stelle  e l'hype a mille: stasera in America, stanot...