martedì 8 febbraio 2011

Braveheart e il re dei biscotti scozzesi: lo shortbread


Molto tempo prima dell'alcolismo, del fanatismo religioso, delle dichiarazioni razziste e di una giovane moglie russa (tra l'altro non è finita troppo bene nemmeno con lei), Mel Gibson è stato capace di regalarci un film epico, avventuroso e romantico come Braveheart. Ne scrivo perché lo stanno dando in tv proprio ora, su Rete4: la storia ripercorre le gesta di William Wallace, ribelle scozzese che guidò la rivolta contro gli inglesi nella prima guerra di indipendenza scozzese negli ultimi anni del 1200
Impavido, come recita il sottotitolo che hanno appioppato al film in italiano, coraggioso e pieno di rabbia per chi gli ha ucciso l'amata sposa Murron,Wallace decide che è tempo di ribellarsi ai continui soprusi della corona inglese. Si mette quindi a capo di un gruppo di disperati che va via via infoltendosi, fino a diventare un vero e proprio esercito. Credo che abbiate visto tutti il film, e non svelo ulteriori dettagli a chi invece ha ora uno spunto per andarselo a rivedere. Un film d'azione che piace anche alle donne, grazie alla figura romantica dell'eroe senza macchia pronto a tutto per i suoi ideali e per vendicare l'amore perduto. Un uomo vero, insomma (oggi: specie estinta) coerente, deciso, schietto. Come il sapore dei biscotti più celebri della Scozia, i favolosi shortbread.
Non li avete mai mangiati? Allora dovete provarli al più presto: sono un concentrato di burro e di friabile bontà che non lascia spazio ai dubbi, ottimo accompagnamento per il tè delle cinque (magari scelto tra questi). Se riuscite a reperirli, sono buoni quelli industriali della Walkers, ma certamente fatti in casa sono un'altra cosa, perciò ecco la ricetta, anche lei semplicissima ma molto efficace.




Scottish Shortbread cookies
500 gr di farina 00
400 gr di burro
200 gr di zucchero di canna

Mescolare il burro morbido e lo zucchero di canna fino a formare una crema, aggiungere la farina e amalgamare fino a formare una palla. Mettete l'impasto a riposare in frigo per un'ora, poi stendetelo in una teglia rettangolare (quella grande del forno) e bucherellate tutta la superficie della pasta con una forchetta. Infornate a 180 gradi per circa 20-25 minuti. Appena cotta, tagliate la pasta a barre rettangolari e lasciatele raffreddare.. se riuscite a non mangiarle prima!

35 commenti:

  1. panetti di burro mascherati da biscotti! amo la frolla-shortbread! braveheart meno. buonanotte

    RispondiElimina
  2. Adoro Mel Gibson e per me Braveheart è un cult... ma i biscottini mancano all'appello... li proverò! Grazie ^:^

    RispondiElimina
  3. Un panetto di burro chè sà di biscotto o un biscotto che ricorda un panetto di burro... da fare per riprendere le forze dopo una lunga malattia o una fortissima lite tra amiche ^_^
    Film epico che ho avuto modo di apprezzare molto a suo tempo.

    RispondiElimina
  4. Il film è bellissimo ma io non ho avuto il coraggio di rivederlo la seconda volta...mi fa un pò inc...
    I biscotti non ti prometto vhe li rifarò mai, con il mio metabolismo sopito prenderei 2 kg con uno solo!
    Baci e buona giornata
    Marcella

    RispondiElimina
  5. Buoni!!! Oddio, dopo un solo biscotto di questi
    si vive con i sensi di colpa una vita.
    Un bacione Fausta.

    RispondiElimina
  6. Io questi li conosco......una mattonata di grassi e pura goduriaaaaaaaa!!!!
    Buonissimissimi!

    RispondiElimina
  7. William Wallace ne era ghiottissimo, li gustava sempre con gli amici dopo aver preso a spadate una mezza dozzina di avversari.
    Buoni, peccato che equivalgono a un pasto completo!

    RispondiElimina
  8. allora il film
    l'ho visto tempo fà
    per dovere coniugale (ahahahahaha )
    i biscotti invece saranno ottimi
    e alla faccia delle calorie noi ce li pappiamo
    buona giornata katya

    RispondiElimina
  9. devono essee squisiiiiiiti...ok un pò calorici ma fa ancora freddo no? siamo scusate !

    RispondiElimina
  10. OHHH!!!i shortbread!!!Anch'io li adoro!!!Quest'estate poi che ero in scozia ne ho mangiati un sacco!!!!Anch'io li faccio ma vista la loro dose calorica li taglio a piccoli quadrotti così (in teoria) se ne mangia meno!!! ;D

    RispondiElimina
  11. io il burro proprio non lo sopporto!!!:(

    RispondiElimina
  12. Il film è talmente bello che lo puoi rivedere anche mille volte...i biscotti li conosco bene, ma di quelli più di uno non ne puoi mangiare;)

    RispondiElimina
  13. anch'io l'ho visto!! adoro questi biscotti !! sono un attentato alla dieta!! però ne prendo un paio e scappo :) baci

    RispondiElimina
  14. Che gran film … e che pianti!!
    Bellissimo …
    Adoro gli shortbread,non li ho mai fatti ma ne ho pappati in gran quantità,i tuoi hanno un aspetto favoloso, brava!
    Baci

    RispondiElimina
  15. Ma che blog interessante, ti seguirò con vero piacere :-)

    RispondiElimina
  16. Loro sono I BISCOTTI da tè per antonomasia. Secondo me non hanno rivali... ;)
    A presto!

    RispondiElimina
  17. Film: non è uno dei miei preferiti
    Dolce: ma questo dolce lo proverò di sicuro.
    Ciao cara

    RispondiElimina
  18. Quanto burro?????
    Ammappate!!!!
    Ci credo che sono buoni!!! ^_^

    RispondiElimina
  19. ....aiuto..si ingrassa solo a guardarli, ma hanno l'aria deliziosa.... li provero' di sicuro!!!!!

    RispondiElimina
  20. @valevanilla, io ho preso tre chili solo a scrivere il post :D
    scherzi a parte... sono grassi, grassi, grassi.. ma bboni.
    @chechi il burro non lo sopporti? Io sono dell'idea che per cucinare si può spesso evitare, ma nei dolci... nei dolci niente può sostituirlo!

    RispondiElimina
  21. shortbread. li adoro e sono secoli che non ne mangio... mi sembra di addentarli, hmmmmm, gnammmm
    bravissima

    RispondiElimina
  22. Eccomi qui!
    Mi sembra una buona base, sopra ci vedo bene cremosi piani di dolcezza e soffici impalpabili nuvole di meringa e zucchero a velo...
    ciao a presto

    RispondiElimina
  23. ......chi combatte può morire… chi fugge resta vivo, almeno per un po'… Agonizzanti in un letto, fra molti anni da adesso… siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire da oggi per avere l'occasione, solo un'altra occasione, di tornare qui sul campo, ad urlare ai nostri nemici che possono toglierci la vita ma non ci toglieranno mai la libertà!
    Ho visto il film almeno 20 volte.......un capolavoro!!!!

    RispondiElimina
  24. Quanto mi piacciono.....Sono fantastici!
    Non ho ancora avuto il coraggio di prepararli da me. Se li compero almeno faccio finta di non sapere quanto burro c'è! :D
    Un bacio

    RispondiElimina
  25. oh che bel film... che bel'attore :-)))) e che biscotti davvero sfiziosi, hai ragione con un bel tè profumato e se fuori piove e fà freddo e meglio... baci Ely

    RispondiElimina
  26. certo non sono dietetici, ma quanto sono buoniiiiiiiiiiii! Li faccio poco altrimenti li mangio tutti!!!!!!!!!! Bacioni

    RispondiElimina
  27. Non so se il virile William avrebbe apprezzato la delicatezza burrosa degli shortbread, che fanno molto tea time, con tanto di tazze di porcellana inglese (argh) e tovagliolini ricamati, lo vedo più affine alla cacciagione. Ma apprezzo io e tanto mi basta!

    RispondiElimina
  28. @ Onde99, anche secondo me Wallace non era tipo da biscottini... ma anche io preferisco i biscotti alle pecore delle highlands e così... w gli shortbread :)

    RispondiElimina
  29. ma sei stata bravissima!!!sono perfetti!e detto tra noi saranno anche l'apoteosi del burro ma io li adoro!un bacio

    RispondiElimina
  30. Che carino il tuo blog, io adoro il cinema, diventerò una tua assidua lettrice!!!

    RispondiElimina
  31. Questi biscotti sono una totale e appagante burrosa bontà...come resistere a tale tentazione.
    Ho letto la tua recensione al film di La versione di Barney...sono molto indecisa...io adoro quel libro!!!

    RispondiElimina
  32. Cara, che meraviglia!!!
    Ti ho rubato la ricetta e credo proprio che li faro' stasera stessa!!! :o)

    RispondiElimina
  33. Già!! Dove sono gli uomini veri????
    Bellissimo film, un pò triste a tratti.
    Biscotti sicuramente buoni.

    RispondiElimina
  34. mitico il film, lo so a memoria e tutte ma dico tutte le volte che lo rivedo piango, è una certezza. come il fatto che questi biscotti devono essere goduriosi :-)

    RispondiElimina
  35. BELLISSIMA RICETTA E GUSTOSISSIMA...E' UN BLOG DIVERSO ED HA ATTIRATO LA MIA ATTENZIONE,SE TI VA IO NE ENTRO A FAR PARTE! CIAO DANI.

    RispondiElimina

Sei passato di qui? Fammelo sapere, lascia un commento :-)

Golden Globes 2019: i vincitori e il red carpet!

La scorsa notte sono stati consegnati i Golden Globes, i premi della Hollywood Foreign Press Association che anticipano e spesso predi...