Black Swan. Dieta vegana versus noodles, Portman contro Ryder



Hummus o noodles?

C'è forte attesa per il nuovo film di Darren Aronofsky, Black Swan. In Italia uscirà solo il 25 febbraio: alcuni parlano già di capolavoro e invocano l'Oscar per Natalie Portman, altri gridano allo scandalo per la carrellata orrorifica che la pellicola mette in scena: dita dei piedi fratturate dal troppo esercizio, bulimia, ossessioni, manie di persecuzione, sesso lesbico e persino tocchi horror, come alette che spuntano tra misteriose stigmate sulle scapole della protagonista, la giovane ballerina del New York City Ballet pronta a tutto per diventare la fulgida stella del Lago dei cigni di Ciajkowski.
Io sono molto incuriosita e aspetto con impazienza di vedere il film e dipanare i fili di questo thriller psicologico. Che riporta sulle scene anche un'altra attrice, Winona Ryder, da tempo scesa dal piedistallo delle star di Hollywood in seguito a vicende che più o meno tutti conosciamo (come questaquesta e questa).
Caso vuole che in questo film Winona interpreti la prima ballerina ormai "vecchia", che viene scalzata proprio dalla Portman. Lei stessa ha commentato sull'ironia del ruolo. "Ho pensato che fosse un parallelismo interessante. Essere rimpiazzate dalla più giovane. Questo accade di sicuro a Hollywood: è difficile trovare buone parti e in un attimo ci sono tante ragazze nuove. Mi trovo in quell'età di cui sono stata avvertita da tutta la vita". Al contrario la Portman sta vivendo un momento magico, con molti film e riconoscimenti all'attivo, una gravidanza appena annunciata al mondo e un matrimonio in vista con il coreografo conosciuto proprio sul set di Black Swan.



Immagini dal film Black Swan

Come scrive anche oggi il Corriere della Sera, si tratta di due attrici di grande bellezza e in qualche modo simili: brune, lineamenti sottili e corpo esile, carnagione delicata e bel sorriso. Ma mentre la Portman sembra il ritratto della perfezione e della felicità senza ombre, Winona nasconde un cuore nero, fatto di alti e bassi, di eccessi e depressione, di mal de vivre e fragilità che in fondo, mi affascina molto di più. Se Natalie Portman è rigorosamente vegetariana, anzi, vegana quindi non mangia carne -e nemmeno i formaggi perchè "sono preparati trattando il latte con gli enzimi degli animali"- e va pazza per l'hummus, Winona Ryder è quella che, nel pieno della sua storia d'amore con Johnny Depp nel 1991, si scofanava i pacchetti di noodles Ramen "Oriental Flavour" che lui le faceva recapitare in albergo mentre era lontana per lo shooting di un film.

Natalie Portman e Winona Ryder a una premiere del film
Ho sempre avuto un debole per Winona occhi-da-cerbiatto: sarà per quel suo essere bella e allo stesso tempo un po' goffa nei movimenti, per quel suo sorriso spesso imbarazzato o per le sue parti in Sirene, Giovani carini disoccupati, Piccole Donne, La Casa degli spiriti e Girl, Interrupted (il progetto da lei fortemente voluto e poi... l'Oscar l'ha vinto Angelina Jolie...). Oppure sarà che è uno scorpione come me, ma volete mettere? Preferisco l'incasinata Winona, con i suoi noodles e un attaccamento morboso alla pasta che le cucinava suo padre, rispetto ai crostini con l'hummus di Natalie Portman.
Detto questo non resta che andare al cinema a vedere Black Swan e trovare un bel piatto che lo rappresenti degnamente. Aspettiamo febbraio. Intanto però, dato che l'hummus non è male, eccovi la ricetta.

Ingredienti
500 g di ceci
1 spicchio d’aglio
succo di due limoni
paprika e/o peperoncino
2 cucchiai rasi di olio
1 cucchiaino di sale
1 mazzetto di prezzemolo

Frullate finemente i ceci, unite il resto degli ingredienti e frullate finchè avrete una pasta omogenea e cremosa, aggiungendo se necessario dell’acqua. L’hummus può essere servito in ciotoline, decorato con prezzemolo tritato e paprika e accompagnato da crostini di pane.

Post più popolari