La pasta al pesto come i classici dell'estate

Anche se quest'anno la stagione calda fa fatica ad ingranare, siamo alle porte dell'estate. La stagione dei capelli lasciati asciugare al vento, delle ciabattine infradito e delle sere luminose con le finestre aperte. Sembra ancora tutto molto distante, ma a breve l'estate ci colpirà in pieno volto e sarà tutto come sempre. La gente  che invade le strade e lespiagge e le programmazioni televisive che chiudono la serranda e vanno in vacanza. Allora prenderà il via la saga dei film fatti mille volte, dalla Principessa Sissi a Ghost, da Top Gun Dirty Dancing. E, diciamo la verità, un po' ci piacciono queste replicozze. Nelle sere più pigre, immobilizzati dall'afa, ci abbandoniamo davanti alla tele, assaporando un ghiacciolo, e ci rivediamo con gusto un film di cui sappiamo a memoria le battute.
E' un po' come con la pasta: cerchiamo di non mangiarla tutti i giorni, di alternarla al pollo grigliato con bietoline e insalata o magari al piacere salutare ed esotico del sushi, ma in fondo rimane la nostra preferita. Come ci soddisfa lei, pochi piatti sanno fare. Allo stesso modo ogni tanto ci piace sentire che "nessuno può mettere Baby in un angolo", non importa se i maestri del cinema sono altri: una scorpacciata di romanticismo, avventura e magia è quello che ci vuole in quel momento. 
Così torniamo al nostro piattone di pastasciutta. Bandita dalle diete, adorata dalle masse, pratica, buona e per nulla ripetitiva. Recentemente ho preparato la pasta alla maniera ligure, con pesto e verdure, e ci siamo leccati i baffi. Eccovi la ricetta.

foto da web
PESTO
50 gr di basilico
4 cucchiaio di parmigiano reggiano
2-3 cucchiai di pecorino romano
50 gr di pinoli
olio quanto basta
1 spicchio d'aglio (potete anche non metterlo)
Tritare i pinoli, aggiungere il formaggio grattuggiato e le foglioline di basilico ed eventualmente l'aglio e frullate tutto per qualche secondo con il robot, oppure armatevi di pazienza e iniziate a pestare nel mortaio. In entrambi i casi, si aggiunge l'olio a filo fino a creare una purea densa e cremosa. Io non ho messo sale perché il pecorino romano è molto saporito, doveste farlo solo con il grana aggiungete un pizzico.
A parte lessate 1 patata e 200 gr di fagiolini.
Preparare la verdura tagliata a pezzetti in una terrina, condirla con il pesto. Lessate 200 gr di spaghetti e una volta cotti mescolateli nel condimento. Semplice, buona, dritta al punto. W il pesto!

Post più popolari